PRESENTAZIONE DEL LIBRO “C’ERA UNA VOLTA LA CARTE DELLE DONNE ” A CURA DI LETIZIA PAOLOZZI E ALBERTO LEISS

Lunedi , alle ore 16.30 , presso la sede della Fondazione Sudd ,avverrà la Presentazione di “C’era una volta la Carta delle Donne”, libro a cura di Letizia Paolozzi e di Alberto Leiss  .

“C’era una volta la Carta delle Donne” è un “luogo della memoria”  pubblicato con il contributo della Fondazione NILDE IOTTI e  nasce dalla spinta di alcune donne che, a distanza di trent’anni, hanno deciso di ritrovarsi per ripensare l’intensa esperienza che le aveva unite ed entusiasmate nel lontano 1986.

Quell’anno,  in un PCI con un’identità ormai in crisi, un gruppo di donne organizzato da LiviaTurco cerca nel femminismo e nella forza sociale femminile la chiave di una nuova politica, e scrive la Carta itinerante delle donne comuniste. In tutta Italia si moltiplicano incontri, manifestazioni, proposte. L’inedita pratica di relazione tra donne impegnate nel partito e protagoniste del femminismo si interrompe però nell’89, con il crollo del muro di Berlino e la “svolta”della Bolognina. Questa storia viene raccontata dalle protagoniste di allora, in una testimonianza a più voci raccolta da una di loro, LetiziaPaolozzi insieme ad AlbertoLeiss.

Previous UN ESPERTO SPIEGA IL PERCHE’ NON C’E’ BISOGNO DI ASPETTARE LE TRE ORE PRIMA DI FARSI UN BAGNO
Next CALCIOMERCATO NAPOLI , I " GIOVANI ACQUISTI " SONO IN CASA : DA MILIK A ROG

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

IL TEATRO MUTAVERSO APRE LA STAGIONE 2018 CON LO SPETTACOLO “IL CANTICO DEI CANTICI”

La Stagione 2018 Mutaverso Teatro, giunta alla terza edizione, diretta da Vincenzo Albano/Erre Teatro, in scena all’Auditorium Centro Sociale (in via Cantarella 22, Pastena) venerdì 19 gennaio alle ore 21, inizia con uno spettacolo

Cultura

A Villa Guariglia di Vietri sul Mare, la XII edizione della Festa dei Boccali

Sabato 23 settembre, alle ore 19:00, a Raito di Vietri Sul Mare, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, verrà inaugurata a Villa Guariglia la XII edizione della “Festa dei

Cultura

L’ULTIMA PERSONALE DEL GENIO DI LUIGI GUARINO, “INVOLUTION”, IN MOSTRA AL MUSEO MINIMO DI NAPOLI

Si chiama  “Involution”, l’ultima personale dell’artista Luigi Guarino, l’artista delle dicotomie esistenziali e dei “dispersi” , di maschere raffiguranti la contemporaneità, ma anche regista di un  dialogo tra microcosmo (l’uomo) e macrocosmo (l’universo)

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi