“LE EQUILIBRISTE” ,IN ITALIA SI DIVENTA MAMME SEMPRE PIU’ TARDI

In Italia si diventa mamme sempre più tardi, si rinuncia alla carriera se non si riesce a coniugare vita lavorativa e famiglia grazie anche ad una poco efficiente rete di servizi per l’infanzia. E’ la fotografia scattata dal briefing di Save the children “Le Equilibriste. La maternità in Italia”, che vede le donne fare il primo figlio a 31 anni, in cima alla classifica europea per anzianità, con un numero medio di figli per donna di 1,34, registrando nel tasso di natalità la nona diminuzione consecutiva dal 2008.

Il rapporto di Save the children, diffuso in occasione della Festa della mamma stila anche la classifica delle regioni in cui è più facile essere madri. In testa le Province di Bolzano e Trento rispettivamente al primo e secondo posto seguite da Valle D’Aosta, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia e Piemonte. Tra le regioni del Mezzogiorno fanalino di coda della classifica, la Campania risulta peggiore regione “mother friendly”. Perde due posizioni rispetto al 2008, preceduta da Sicilia (20° posto), Calabria (che pur attestandosi al 19° posto guadagna due posizioni rispetto al 2008), Puglia (18°) e Basilicata (17°).

Previous Rilasciato lo street artist Jorit
Next NAPOLI , LE PAROLE DI ALLAN :" ANCELOTTI PUO' PORTARCI IN ALTO "

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

DAL 3 GIUGNO I LAVORATORI SMETTERANNO DI LAVORARE PER IL FISCO

Poche ore fa è arrivata una notizia che sicuramente farà felice tutti i lavoratori italiani. il coordinatore della Cgia Paolo Zabeo ha annunciato che da oggi, 3 giugno, il fisco non prenderà

Economia e Welfare

DALLA REGIONE CAMPANIA: 16 MILIONI PER LA FORMAZIONE DEI DISOCCUPATI

E’ stato pubblicato  oggi l’avviso per la costituzione di un catalogo formativo destinato a favorire l’inserimento lavorativo e l’occupazione dei disoccupati di lunga durata e dei soggetti  con maggiore difficoltà di inserimento lavorativo, nonché

Economia e Welfare

NIGER , RAPIMENTO DI PADRE PIERLUIGI MACCALLI

A Bomoanga in Niger, un gruppo armato ha rapito Padre Pierluigi Maccalli, membro della Congregazione della Società delle Missioni Africane della Diocesi di Crema.  Sin dall’inizio segue il caso in

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi