A 30 anni , 4 laureati su 10 senza lavoro o sottoccupati

L’Italia non è un Paese per giovani (laureati):a 30 anni infatti, 4 su 10 sono senza lavoro o sottoccupati. E’ quanto risulta dai dati dell’Osservatorio statistico dei consulenti del lavoro secondo il quale nel 2017 degli oltre 1,7 milioni di trentenni con la laurea, il 19,5% (344.000) è privo di occupazione, e un ulteriore 19% (circa 336.000) opera in posizioni professionali che non richiedono laurea.

Fra i giovani laureati della Penisola, invece si evidenzia nel dossier c’è un 61,5%, che riesce a lavorare mettendo a frutto il titolo di studio conseguito. Nel 2017, il tasso di occupazione dei trentenni laureati (81,3%) è superiore di 8 punti percentuali rispetto ai giovani diplomati di pari età ed arriva a 24 punti percentuali rispetto ai trentenni con la sola licenza media. Le prospettive d’inserimento nel mercato occupazionale, spiega quindi lo studio, “migliorano per coloro che hanno raggiunto almeno un titolo secondario superiore”, e si rivelano “massime per chi giunge a conseguire un titolo universitario”. Il vantaggio nel possedere un livello di istruzione più elevato (e poterlo ‘spendere’, esercitando un’attività professionale) è più marcato, si legge, “per le donne trentenni, specie nel Mezzogiorno”.

Il titolo di studio ‘pesa’ in busta paga: la retribuzione mensile media dei laureati dipendenti, infatti, “è pari a 1.632 euro, ovvero il 30% in più di un occupato con la licenza media (1.139) e del 20% di un diplomato (1.299)”.

Previous NAPOLI ,TRE ARRESTI DEL COMMANDO ARMATO
Next GRANDE SUCCESSO PER L’INAUGURAZIONE DEL TRENTENNALE DI TUTTOSPOSI

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

ENAV, QUESTIONE SCIOPERI: IL 15 DICEMBRE ,STOP DI 4 ORE !

Per il prossimo 15 Dicembre ,le organizzazioni sindacali Fit-Cisl e Ugl-Ta hanno indetto uno sciopero nazionale dell’Enav dalle ore 13.00 alle ore 17.00.  A renderlo noto è l’Enac per l’assistenza

Economia e Welfare

RITIRATI DAL MERCATO 12 MILIONI DI BARATTOLI LACTALIS: RITROVATA SALMONELLA NEL LATTE PER I NEONATI

Il prodotto più noto del marchio  Lactalis, il latte in polvere per bambini , ha contaminato almeno 38 neonati con il virus della salmonella: tra cui 37 in Francia, uno

Economia e Welfare

Alitalia. Basta con gli aiuti. Intervenga l’Europa

Il 5 dicembre 2013 gli avvocati Francesco Toto e Francesco D’Agata, per lo “Sportello dei Diritti”, depositavano circostanziata denuncia dei fatti illeciti che determinarono il fallimento di quella che era

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi