A Benevento, la “Benevento Bike 2015”

L’Università degli studi Giustino Fortunato – Telematica di Benevento, con il patrocinio e la partecipazione del Comune di Benevento e di numerose associazioni, aderendo alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2015, organizza per domenica 20 Settembre, la seconda edizione di “BENEVENTO BIKE”, passeggiata Cicloturistica per le strade del capoluogo sannita lungo un percorso di circa 15 Km.
Tale iniziativa ha carattere esclusivamente turistico-escursionistico ed intende promuovere l’uso della bicicletta come mezzo di mobilità alternativo che consenta, in un’ ottica di sviluppo sostenibile, una diversa fruizione dell’ambiente urbano ed extraurbano, delle risorse storiche e del territorio attraverso l’utilizzo del mezzo a due ruote.
Anche questa edizione ha carattere completamente gratuito: l’evento consentirà di percorrere le vie cittadine ammirando i monumenti della città sannita.
Il raduno dei partecipanti è previsto per le ore 8.30 dinanzi la sede dell’Università degli Studi Giustino Fortunato di Benevento in Viale Raffaele Delcogliano.
Ad accogliere i più piccini ci saranno i simpatici MASHA E L’ORSO, testimonial dell’edizione 2015 di BENEVENTO BIKE, che accompagneranno i bambini fino all’arrivo in Piazza Castello per scattare insieme qualche foto ricordo.

IL PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

La partenza di BENEVENTO BIKE è prevista per le ore ore 10,00. In bici si percorrerà Via Aldo Moro e si procederà verso Via Meomartini, Viale Mellusi, Via Perasso per raggiungere la prima tappa destinata ai più piccoli che troveranno a Piazza Castello attività di animazione con la possibilità per tutti di ammirare la Rocca dei Rettori (XIV sec.) sede della Provincia di Benevento.
Il gruppo ciclistico continuerà il suo percorso attraversando Viale dei Rettori dove sarà possibile apprezzare il monumento simbolo della Città l’Arco di Traiano (II sec.) intersecando la via Traiana con la via Appia e la Chiesa di Sant’Ilario (VI-VII sec.); si percorrerà via del Pomerio ammirando le Mura Longobarde della città (VI e VII sec.), per poi svoltare su Via Vittime di Nassiria e proseguire su Via dei Longobardi superando la rotonda del centro commerciale i Sanniti fino ad intersecare Via Valfortore, Via XXV Luglio Via Mariano Russo, passando dinanzi allo stabilimento Strega Alberti Spa, rinomata industria dolciaria nota in tutto il mondo (fondata nel 1799), svoltando su Viale Principe di Napoli e attraversando il Ponte Vanvitelli (XVII sec.) dove morì Manfredi di Svevia (ricordato nel Canto III del Purgatorio di Dante). Dal ponte Vanvitelli sul fiume Calore si svolterà su via Posillipo dove si potranno ammirare il Bue Apis (II sec. a.C.) e la Basilica della Madonna delle Grazie (1901); si proseguirà lungo via Torre della Catena con le sue antiche mura longobarde; sulla sinistra si potrà ammirare Port’Arsa (probabilmente sorta in epoca tardo romana) e più avanti il Teatro Romano (I sec. a.C.).
Si svolterà sulla destra su Viale dell’Università attraversando poi il Ponte sul fiume Sabato fino a raggiungere Via Napoli al Rione Libertà.
Il tour imboccherà via Cesare Battisti per raggiungere la rivisitata piazza San Modesto, Via Torino per poi ritornare su Via Napoli percorrendo la rotonda di Via Santa Colomba e nuovamente il ponte Sabato, via dei Mulini, via Gaetano Rummo passando dinanzi alla Cattedrale di Benevento (XII sec.) per poi risalire lungo Corso Garibaldi, dove sarà possibile attraversare l’area del complesso di Santa Sofia (VIII sec.) divenuta da qualche anno patrimonio mondiale dell’Unesco, per ricongiungersi con il primo gruppo in piazza Castello.

Previous Martina(PD):"Il PD è la casa di chi vuole cambiare le cose. Abbiamo un obbligo morale verso il paese"
Next Napoli, giornata nazionale in difesa del diritto all'acqua

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

Adotta un ricercatore, l’iniziativa Airfa per la lotta all’anemia di Fanconi

L’AIRFA, Associazione Italiana per la Ricerca sull’Anemia di Fanconi, opera a Napoli dal 1989 ed è stata fondata dal padre di un bimbo affetto da Anemia di Fanconi. L’associazione si

Approfondimenti

Giornata contro la violenza sulle donne, dal 23 al 26 novembre mostre, incontri e riflessioni e a gennaio il Primo Centro antiviolenza del Vesuviano

“Per fermare gli abusi occorre parlarne”. Con questa riflessione San Giorgio a Cremano accende i riflettori sulla violenza di genere, partendo da un dato allarmante. Secondo l’Eures, nel 2018 le donne

Approfondimenti

Tsunami in Indonesia, quindici anni fa l’onda anomala che sconvolse il mondo: 230mila morti

Esattamente quindici anni fa un maremoto di magnitudo 9.1 si scatenò al largo di Sumatra dando poi origine a uno tsunami con onde alte come palazzi. Fu il terzo terremoto più

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi