A OTTOBRE RITORNA IN LIBRERIA UNA NUOVA AVVENTURA DEL PROFESSORE DI SIMBOLOGIA ROBERT LANGDON

Dopo il grande successo avuto con l’uscita del romanzo dello scrittore statunitense Dan Brown “Inferno” il quale il protagonista, il famoso professore di simbologia Robert Langdon, era a Firenze per svelare un mistero su Dante, nello stesso capoluogo toscano e a Venezia, il prossimo ottobre uscirà nelle librerie Italiane l’ultimo capitolo delle avventure dello stesso studioso americano. Il libro si chiamerà “Origin” (la pubblicazione avverrà sempre con Mondadori). Il libro uscirà in contemporanea con Usa, Gran Bretagna, Canada, Spagna e molti altri Paesi. Di seguito riportiamo una breve trama del romanzo: il professor Langdon sarà invitato al Museo Guggenheim di Bilbao per partecipare all’annuncio di una scoperta che “cambierà per sempre il volto della scienza”. A fare questa scoperta è Edmond Kirsch, miliardario quarantenne e ex studente proprio del professore di Harward. Quando l’evento ha inizio, il protagonista come altri presenti saranno catturati da una presentazione il quale lascerà di stucco tutti. Invece questa è la “mappa” della nuova avventura del prof. Langdon: Il protagonista si muoverà tra Madrid, Barcellona, Siviglia e Bilbao; mentre dopo Sophie Neveu, Vittoria Vetra e Sienna Brooks, l’aiutante dell’eroe principale sarà Ambra Vidal, la direttrice del Museo dove comincia la storia. Quindi dopo le imprese del professore di simbologia raccontati nei vecchi romanzi quali “il codice Da Vinci”, “Angeli e Demoni”, “il Simbolo perduto” e nel 2013 con “Inferno”, tutti i fan dell’eroe di Brown potranno cimentarsi, il prossimo 3 ottobre, nella sua nuova avventura, che sicuramente (ci si augura) sarà pieno di colpi di scena e con il ritmo della storia il quale terrà con il “fiato sospeso” tutti i lettori fino all’ultima pagina com’è nello stile dello scrittore statunitense. Vale la pena ricordato che lo stesso autore ha scritto anche due romanzi, quest’ultimi però non hanno come protagonista il professore di simbologia, ma i protagonisti sono Susan Fletcher (Crypto) e Rachel Sexton (La verità del ghiaccio). Nel frattempo, per “ammazzare l’attesa” tutti i fan potranno ripercorrere le storie dei vecchi romanzi riguardando le loro “trasposizioni” cinematografiche, visto che dallo scorso 2 luglio l’emittente satellitare “Sky” aveva mandato in onda il film diretto da Ron Howard e interpretata dall’impeccabile Tom Hanks “Il Codice da Vinci”; mentre la prossima domenica 9 luglio su “Sky Cinema Uno” verrà trasmesso “Angeli e Demoni” per poi concludersi con “Inferno”, lunedì 10 luglio alle 21.15. Questa programmazione di Sky è denominata “Racconti Di Cinema: Trilogia Dan Brown”. Allora per tutti i fan non resta che segnarsi la data d’uscita dell’ultimo romanzo di Brown sul calendario e nell’attesa potranno di nuovo “immergersi” nelle vecchie avventure del professor Langdon guardando gli ultimi due film della trilogia che trasmetterà Sky il prossimo 9 e 10 luglio.

Previous SANITÀ, BENEDUCE (FI): PERSA TRACCIA PROPOSTA LEGGE SU SERVIZI NEUROSVILUPPO
Next DYLAN DOG, ROBERTO RECCHIONI ANNUNCIA IL DISEGNATORE DELLA STORIA DI DARIO ARGENTO

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

“Allerta meteo in Campania”. Intanto il sole splendeva a Napoli

Il 21 mattina la protezione civile della Campania ha diramato, attraverso il sito ufficiale del governo regionale, un bollettino meteorologico nel quale si metteva in allerta i cittadini per le

Approfondimenti

Con la fine dell’estate il 55% italiani cambia lo stile alimentare. Stop agli eccessi a tavola per il 26% uomini e il 74% donne

Con la fine dell’estate si chiude il capitolo degli eccessi alimentari degli italiani. Secondo i risultati dell’Osservatorio di ShopFully-DoveConviene è registrato che circa il 55% degli italiani cambierà le proprie

Approfondimenti

Il Garante Ciambriello : “Le assurdità e le incostituzionalità della legge Spazzacorrotti”

 “Senza giri di parole, la nuova norma Spazzacorrotti rischia di provocare risultati aberranti che, per mera sciatteria legislativa, potranno impattare gravemente sulla vita delle persone, quelle cioè già condannate con

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi