A SCAMPIA TORNA LA SECONDA EDIZIONE DEL “ROMBO PER CIRO” IN MEMORIA E RICORDO DI CIRO ESPOSITO

Dalle ore 16 fino a sera, sfilata delle Harley Davidson che si raduneranno intorno alle 18 in Piazza Giovanni Paolo II per dare inizio alla serata insieme a mamma Antonella e a tutti gli amici, artisti e non, dell’associazione CIROVIVE Si rinnova quest’anno nella sua seconda edizione il “Rombo per Ciro”, evento sportivo e sociale organizzato dall’Associazione Vittime Violenza Sportiva CIROVIVE (fondata da Antonella Leardi e Giovanni Esposito, genitori di Ciro Esposito il tifoso partenopeo morto nel giugno 2014), che nuovamente radunerà decine di appassionati delle due ruote fregiate Harley Davidson. L’appuntamento è per sabato 5 maggio alle ore 16 dove i “bikers” partiranno da Scampia, in Piazza Giovanni Paolo II, per sfilare nelle strade della città di Napoli e farvi ritorno passando per le vie di Scampia ed arrivare intorno alle 18 dove, accolti dal Sindaco Luigi de Magistris, dall’Assessore allo Sport del Comune di Napoli Ciro Borriello e dal Presidente della Municipalità 8 Apostolos Paipais, insieme ad Antonella Leardi e alla famiglia tradizionale e allargata di tutti gli amici dell’associazione CIROVIVE, daranno vita a questa grande festa in memoria e in ricordo di Ciro Esposito.

La manifestazione sarà presentata da Gianni Simioli, mitico dj e presentatore di Radio Marte e RTL, e Anna Capasso, bravissima cantante e attrice, con la partecipazione di tanti artisti, ma sopratutto amici, che si esibiranno, chi per la prima volta e chi da sempre a favore dell’associazione, esclusivamente per omaggiare il ricordo e la memoria di Ciro Esposito. Tra questi ci saranno molti volti noti come la cantante Ida Rendano e i suoi colleghi Gianni Lanni con il Trio Scugnizzi, Frank Tellina e Ivanò La Panchina Krew e molti ragazzi emergenti ormai affermati come Luca Sorrento, Pietro Pianese e gli Loventre; non mancherà la musica rap con i Cubarap e un po’ di folklore con gli Eden grazie al loro nuovo “inno napoletano” dedicato a Ciro. Folta anche la platea dei comici e cabarettisti tra cui gli amici “storici e fissi” dell’associazione Alessandro Bolide, Lino D’Angiò e Ciro Giustiniani. Previsto un saluto anche dall’attore napoletano (e tifosissimo napoletano) Germano Bellavia di “Un posto al sole”. La serata terminerà con una bellissima esibizione degli stuntmen di Salvatore Maraffino e proseguirà fino a tarda sera con una grande festa all’insegna di panini e bibite fresche. «Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno permesso la riuscita di questa manifestazione nel ricordo di mio figlio Ciro – ha dichiarato Antonella Leardi, mamma del giovane tifoso napoletano ucciso durante gli scontri della finale di Coppa Italia del 2014 e Presidente dell’Associazione Vittime Violenza Sportiva CIROVIVE – dai motociclisti agli artisti, ma anche le istituzioni e i supporter che hanno contribuito alla realizzazione e naturalmente i tanti tanti amici che dal primo giorno e ancora oggi continuano a starci vicino nella speranza di rendere non solo il calcio ma lo sport in generale sempre migliore, sempre più giusto e assolutamente MAI violento!» CIROVIVE

Previous VALTER VELTRONI:"IL PD SEMBRA OGGI L'ASILO MARIUCCIA, DISPETTI E GIOCHINI. IL PD E' COME IL CONTE UGOLINO."
Next NAPOLI , SIGLATO L'ACCORDO TRA INSIGNE E L'ADIDAS

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Commemorazione Adriana Tocco: un insegnamento che resta

Napoli, un ultimo e commovente saluto ad Adriana Tocco con le voci del coro giovanile del Teatro San Carlo sulle note della sua canzone preferita ‘O surdato ‘nnammurato . Palazzo

Economia e Welfare

DISASTRO 118, CIARAMBINO (M5S): “TRAGEDIE USATE PER I GIOCHI DI POTERE DI DE LUCA”

“È iniziata la partita di De Luca per screditare chi tra i vertici del 118 napoletano non è gradito al presidente, e sostituirli con uomini a lui graditi. Per questo

Economia e Welfare

ABRUZZO , PONZANO : IL PAESE CHE STA SPROFONDANDO. EVACUATE 100 PERSONE

Continuano a farsi sentire gli effetti tremendi del maltempo che nelle scorse settimane ha colpito l’Abruzzo con pesanti implicazioni in particolare sul dissesto idrogeologico. A farne le spese è il

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi