Accolto ricorso Regione su maxi-concorso

Sono stati accolti i ricorsi al Consiglio di Stato depositati ieri dalla Regione Campania e dal Formez e discussi nel corso delle mattinata dalla V sezione del Consiglio di Stato. I giudici hanno quindi sospeso l’ordinanza del Tar della Campania, le prove adesso possono ricominciare in attesa dell’udienza di merito fissata per il prossimo 5 marzo. A firmare il decreto cautelare monocratico il presidente della V sezione  Francesco Caringella

«Siamo soddisfatti – hanno dichiarato i titolari dello studio Leone Fell a “Il Mattino” – poiché il Consiglio di Stato nel bilanciamento degli interessi ha deciso di far continuare il concorso, ma allo stesso tempo consentirà solo ai nostri ricorrenti di continuare l’iter concorsuale, accogliendo la nostra tesi della ammissione in sovrannumero. Per questa ragione proporremo un nuovo ricorso straordinario per consentire a tutti gli esclusi di essere ammessi alle prove scritte». 

Dopo la sentenza, il Formez ha deciso di riprogrammare la prova annullata per i laureati (categoria D) fissando gli scritti nei giorni 4-5-6 marzo.  «Siamo molto contenti, al Formez, per questa pronuncia del Consiglio di Stato che, mi sembra, rientri nell’ambito della ragionevolezza. A questo punto il concorso per la categoria D riprende immediatamente», ha detto il presidente del Formez, Alberto Bonisoli. «Entro lunedì pubblicheremo le graduatorie del profilo CFD che si sono svolte il 12 febbraio scorso, pubblicheremo gli atti online e il calendario delle prove scritte per i profili mancanti che stiamo programmando per i giorni 4,5 e 6 marzo. Per la categoria C vale il calendario pubblicato».

Previous PRESENTATO IL CARNEVALE EPOMEO 2020: PERCORSI ENOGASTRONOMICI DELLA TRADIZIONE PARTENOPEA DEL CARNEVALE MENU CARNEVALE NAPOLETANO
Next Betty Catroux e la mostra al Museo Yves Saint Laurent di Parigi

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

NOCERA:”UN PARTITO RIFORMISTA LOTTA CONTRO LE DISEGUAGLIANZE E METTE IN CAMPO POLITICHE VERE DEL LAVORO.”

Se proviamo ad alzarci sulla punta dei piedi per guardare al di là del muretto del cortile di casa ci accorgeremmo cha la precarietà è il tatto distintivo della condizione

Qui ed ora

PRIMARIE PD.EMILIANO A NAPOLI:” L’UNICO CANDIDATO CHE PUO’ ESPRIMERE UN CAMBIAMENTO SONO IO.”

Un corno anti jella in ceramica di Capodimonte. E’ l’omaggio che i sostenitori napoletani di Michele Emiliano hanno fatto al candidato per le primarie del Pd la cui campagna elettorale

ultimissime

CONDANNA ALL’ERGASTOLO PER OMICIDIO DI UN ATTIVISTA GAY

Il giudice  Fabrizio Finamore, ha condannato all’ergastolo il 36enne Ciro Guarente, imputato per l’omicidio, avvenuto ad Aversa (Caserta) nel luglio del 2017, dell’attivista gay Vincenzo Ruggiero.  Il cadavere fu poi

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi