ACERRA, EMERGENZA AMBIENTALE: IL VESCOVO ANTONIO DI DONNA CHIEDE ALLA REGIONE DI MANTENERE GLI IMPEGNI ASSUNTI

La ”memoria dei nostri morti”, il ‘‘primo anniversario dell’Enciclica di Papa Francesco Laudato si’ sulla cura della Casa Comune”, il ”cammino delle Chiese della Campania sull’educazione alla Custodia del Creato”, e le risposte ancora insufficienti delle istituzioni alle ”attese della gente” sono nelle parole del Vescovo Antonio Di Donna i motivi che hanno ispirato la ”terza assemblea annuale” della diocesi di Acerra ”sulla questione ambientale”, svoltasi la sera di giovedì 16 giugno in Cattedrale per ‘‘mantenere alta l’attenzione sull’inquinamento”.

Per il terzo anno consecutivo, Di Donna ha convocato sindaci, amministratori, cittadini, associazioni, comitati e medici della diocesi per riflettere e fare il ”punto della situazione”. ‘‘Ogni anno – ha affermato il presule nella Cattedrale gremita – la Chiesa di Acerra dedica un momento alla Questione Ambientale per mantenere alta la vigilanza e perché non si spengano i riflettori”. A partire dal ricordo dei morti dell’anno, ultima in ordine di tempo Maria, stroncata a maggio giovanissima da un cancro scoperto tre mesi prima del matrimonio. Ma anche dei giovani che l’hanno tristemente preceduta negli anni scorsi: Marco, Pasquale, Tina, Aniello, fino alla piccola Tonia. Mentre su telo scorrevano i loro nomi, i presenti hanno ascoltato in religioso silenzio la toccante testimonianza di due genitori: Angelo, papà proprio di Maria, e Fiorita, mamma di Marco, le cui parole hanno colpito il cuore di tutti e accresciuto la consapevolezza del ”dramma umanitario ambientale”, così lo hanno definito i vescovi della Campania.

Anche per questo, il vescovo Antonio Di Donna ha chiesto alle istituzioni, in particolare alla Regione Campania, di fare presto e di più, e lo ha fatto in comunione con ”la Chiesa campana, che in questi anni si è fatta carico della sofferenza della gente”, e nel solco delle parole di Papa Francesco contenute Laudato si’, della quale sono stati letti alcuni brani insieme all’Inno alla terra di padre Maurizio Patriciello.

Ribadendo la convinzione che ”da questo dramma non si esce se non insieme” e ”solo sulla base di un dialogo tra cittadini e istituzioni”, il presule ha perciò esortato a mantenere gli ”impegni precisi” sulla ”difesa della salute”, ”l’inquinamento” e il ”rilancio dell’agricoltura” assunti proprio ad Acerra il 26 settembre 2015 durante la Giornata del Creato a cui parteciparono tutti i vescovi della Campania. ”A quasi un anno di distanza che cosa ne è stato di quegli impegni precisi?” si è chiesto Di Donna prima di elencare ”i fatti nuovi” e le tante cose ancora da fare.

La terza assemblea diocesana sull’ambiente è stata aperta dall’esibizione dell’orchestra della Scuola Media Ferrajolo – Capasso di Acerra. Non a caso lo stesso Di Donna da tempo esorta tutti a recuperare e valorizzazione l’antica «vocazione musicale» della città come forma di ”bellezza” per il ‘‘riscatto sociale”.

Previous IL SEGRETARIO DEL PARTITO COMUNISTA CINESE DELLA MUNICIPALITA' DI PECHINO S.E. GUO JINLONG, VISITA LA CITTA' DELLA SCIENZA
Next PENNELLA:"DE MAGISTRIS NON FARA' PRIGIONIERI"

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

M5S, DI MAIO:” GRILLO E’ UNA GRANDE FORZA E RISORSA, LA PIU’ GRANDE CHE ABBIAMO”

“Qualcuno spera che Beppe Grillo si faccia da parte ma il Movimento non cambia, Grillo è una grande forza e risorsa, la più grande che abbiamo. Sarà con noi in questa

ultimissime

Corruzione, Papa: “Palazzo di Londra? E’ un acquisto che non sembra pulito. Il Vaticano scoperchiato da dentro”

” E‘ la prima volta che in Vaticano la pentola viene scoperchiata da dentro non da fuori“. Lo ha detto Papa Francesco, parlando del nuovo scandalo finanziario, sul volo di ritorno da

ultimissime

Fase 2: calano i contagi, i commercianti vogliono riaprire

Già il 18 maggio potrebbero riaprire una serie di attività la cui ripartenza era stata prevista per l’inizio di giugno, come bar, ristoranti e parrucchieri. I dati della Protezione Civile confermano

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi