AiutaUn.it, l’airbnb del sociale per aiutare chi ha bisogno

Nasce l’airbnb del socialeAiutaUn, il progetto sociale dedicato all’”altro” e a chiunque scelga di mettersi in gioco per offrire al prossimo un sostegno di qualunque genere, che sia materiale, di tempo o economico. Il creatore è Stefano Longoni, manager di influencer in Italia e appassionato di tecnologia, di diritto ed economia.+Risultato immagini per aiutaun"

Il fine del progetto è quello di muovere le coscienze e mettere in relazione il mondo delle associazioni: «L’altro non è quello distante da noi, a volte è il vicino di casa, è l’anziana che vive nella casa popolare con 300 euro al mese è il papà single che non ce la fa – spiega Longoni – L’unica razza che esiste è solo quella umana!».

AiutaUn mette in comunicazione domanda e offerta, donatore e beneficiario attraverso una piattaforma semplice e intuitiva. Una volta sul sito si visualizzano sulla home tre carte che indicano la strada e rappresentano, in modo semplice, le tre scelte che si possono fare quando si parla di aiutare il Prossimo.

Scegliendo una delle 3 carte si accede alla pagina dedicata all’elenco delle possibili aree in cui interessa donare il proprio aiuto: sostegno economico, vestiario, alloggio, lavoro, istruzione, alimentare, supporto legale, trasporto, compagnia, supporto sanitario, giocattoli, prodotti per l’infanzia, babysitting, tempo.

Dopo la scelta, si può procedere con la registrazione, che non è vincolante, ma permette alle associazioni di contattare il donatore per dare e avere maggiori indicazioni sulla tipologia di aiuto. Gli ideatori del progetto fanno un appello alle non profit affinché si registrino per beneficiare dei contatti che si genereranno grazie alla piattaforma.

Per fare del bene agli altri, non servono grosse azioni: ma ci sono situazioni talvolta, così dolorose che meritano più di un sorriso o un gesto gentile. Fare del bene degli altri, fa bene anche a chi lo fa. Soprattutto quando si smette di pensare al donare come obbligo morale e si inizia a pensarlo come un piacere per noi stessi.

Tra i progetti digitali di Longoni, c’è anche una piattaforma che aiuterà gli studenti delle superiori e dell’università a essere preparati per il futuro, comunicare con le istituzioni, segnalare eventuali problemi, partecipare attivamente alla vita scolastica, trovare opportunità lavorative e molto altro ancora.

Previous Conte: "Non lascio alla fine del mio mandato ma non fonderò un partito"
Next Il garante dei detenuti Ciambriello e le comunità per minori denunciano “più diritti per i minori in comunità, quello alla salute è negato”

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

TECNOLOGIA NAPOLETANA : LO SVILUPPO E I CAMBIAMENTI DELLA STAZIONE CENTRALE NEL CORSO DEI SECOLI

  La stazione di Napoli Centrale è il principale scalo ferroviario della città di Napoli e dell’Italia Meridionale ed è la settima stazione italiana per flusso di passeggeri. È la

Economia e Welfare

Coronavirus: Unioncamere stima calo 422 mila occupati

Possibili 422mila occupati in meno nel 2020, la metà dei quali ne turismo. E’ quanto emerge dall’aggiornamento realizzato a marzo da Unioncamere del modello di previsione dei fabbisogni occupazionali. “Si

Economia e Welfare

NAPOLI: SI RIPETE IL MIRACOLO DI SAN GENNARO, PRESENTI LE DELEGAZIONI RELIGIOSE OLTRE CHE POLITICHE

Il miracolo di San Gennaro, si ripete. Il sangue del Patrono, si è liquefatto intorno alle 10.05 in una cattedrale immensa di persone, che hanno accompagnato con uno scrosciante  applauso di

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi