Al Suor Orsola il Master di Cinema e Televisione ricomincia da tre. La presentazione della terza edizione insieme con la premiazione del Concorso Pro Format per i giovani autori della TV

 

Otto premi vinti, numerosi format già venduti e un docufilm selezionato al Festival di Cannes. Sono solo alcuni dei risultati conseguiti dagli allievi delle prime due edizioni del Master in Cinema e Televisione dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Molti di questi già lavorano in importanti reti televisive nazionali (da Discovery Channel a Mediaset), in note produzioni televisive (da Forum a Le Iene) o in grandi produzioni cinematografiche come quella prevista per il nuovo film di Paolo Sorrentino. Con questi numeri imponenti di premi e placement il Master in Cinema e Televisione del Suor Orsola, diretto dal produttore de “La grande bellezza” Nicola Giuliano,  ha presentato stamane la sua terza edizione.

 

L’occasione anche quest’anno è stata la cerimonia di premiazione del concorso Pro-Format, ideato dall’ANART, l’Associazione Nazionale Autori Radiotelevisivi Italiani, in collaborazione con la SIAE e l’Università Suor Orsola Benincasa, per valorizzare la produzione di nuovi format radiotelevisivi originali italiani dedicati al mercato nazionale e internazionale.

 

Tre allievi del Suor Orsola tra i 10 vincitori del Concorso Pro Format

 

Nella Sala Villani del Suor Orsola la giuria, composta dal presidente dell’ANART, Linda Brunetta, dall’autore televisivo Axel Fiacco, dalla fondatrice di FormatBiz, Chiara Duranti, e da Marta Perrotta, docente di Storia della Televisione all’Università di Roma Tre, ha annunciato i nomi dei 10 giovani talenti italiani premiati con il finanziamento per la realizzazione dei propri format Tv.

Ben tre vincitori su dieci provengono proprio dal Master in Cinema e Televisione del Suor Orsola: Maria Chiara Palermo, Francesca Chiarenza‎ e Anna Rita Santabarbara. Ma soprattutto anche quest’anno prevale il premio alla formazione accademica. Nove premiati su dieci provengono da corsi di cinema e televisione universitari. Oltre agli studenti del Suor Orsola ci sono studenti ‎dell’Università di Genova, dell’Università degli Studi di Roma Tre ed anche dell’Università della Svizzera italiana.

 

Alla cerimonia di premiazione hanno preso parte, insieme con i membri della giuria, il Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, Lucio d’Alessandro, il preside della Facoltà di Scienze della Formazione, Enrico Corbi, il direttore del Master in Cinema e Televisione del Suor Orsola, Nicola Giuliano, il presidente della sezione DOR-SIAE Raffaella Celentano, il consulente legale del concorso Pro Format Ferdinando Tozzi e l’intero Team didattico del Master in Cinema e Televisione del Suor Orsola con il coordinatore scientifico Arturo Lando, gli autori televisivi Massimo Cinque e Antonio Frascadore, il regista Gianfranco Pannone e i tutor degli allievi Sergio Scoppetta, Giuliano Caprara, Mario Sposito e Davide Mastropaolo.

 

Borse di studio, “fare per imparare” e centri di produzione all’avanguardia: le novità della terza edizione del Master in Cinema e Televisione del Suor Orsola con iscrizioni aperte fino al 24 Settembre

 

La cerimonia di premiazione del Concorso Pro-Format è stata anche l’occasione per Nicola Giuliano di presentare tutte le novità della terza edizione del Master in Cinema e Televisione del Suor Orsola, a cominciare dalle due borse di studio con il concorso “Centosecondi” (che prevede la realizzazione di una clip audiovisiva, per un massimo di 100 secondi, sul proprio entusiasmo per il cinema o per la Tv) e con la graduatoria di merito che sarà redatta durante la selezione (iscrizioni aperte fino al 24 Settembre e bando già online sul sito web www.mastercinematv.it).

 

“Fare per imparare” è il motto che, come ha spiegato il coordinatore scientifico Arturo Lando, “riassume la metodologia didattica del Master”. Un lavoro finalizzato alla realizzazione dei prodotti audiovisivi (cortometraggi, docufilm o puntate zero di format televisivi) che gli allievi producono nell’arco del loro percorso formativo. E si tratta del primo corso di alta formazione universitaria che, in Italia, mette insieme con il medesimo approfondimento tecnico la formazione alle discipline del cinema e un percorso di progettazione e sviluppo di format Tv. “L’obiettivo principale del doppio percorso – ha evidenziato Lando – è quello di raddoppiare le competenze e le opportunità professionali degli allievi”.

 

La sede del Master, all’interno della Torre della Comunicazione del Suor Orsola, è un avanzato Centro di produzione cinetelevisivo pluriattrezzato con, tra le altre cose, uno studio di posa dotato di green screen, tredici postazioni di montaggio e color correction e due macchine da presa Red.

 

L’inserimento lavorativo nei settori del cinema e della televisione comincia già durante il corso. Proprio come il direttore del Master, Nicola Giuliano (il produttore cinematografico vincitore del premio Oscar per “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino), tutti i professionisti che entrano in contatto con gli allievi del corso (la squadra dei docenti del Master è in rete sul sito web www.mastercinematv.it) sono scelti per essere, già da subito, preziosi punti di riferimento lavorativi per chi sta muovendo i primi passi nei settori del cinema e della televisione.

 

Previous LA STAGIONE DEL NAPOLI SI APRE DOMANI CONTRO LA BASSA ANAUNIA AZZURRI IN CAMPO CON LA NUOVA MAGLIA PRESENTATA OGGI A DIMARO.
Next MORONESE(M5S) OTTENUTI 4 IMPORTANTI IMPEGNI PER LE SCUOLE DI CASERTA DAL MINISTRO FEDELI

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Trionfo Pellegrini a Budapest. E poi annuncia l’addio ai “suoi ” 200 sl

L’ennesimo, inaspettato, clamoroso ritorno dell’araba fenice: Federica Pellegrini trionfa nei 200 stile libero e sale ancora una volta, a 29 anni, sul gradino più alto del podio. Un risultato storico,

ultimissime

A Poggioreale Capello e Tardelli! Capello: ” quando si cade ci si può risollevare se uno ha degli obiettivi”. Tardelli: ” il calcio è cambiato , ci sono cose che non mi fanno piacere”.

Lo sport e in particolar modo il calcio, non è solamente uno strumento di divertimento messo in atto per gli appassionati, ma è anche un veicolo portatore di legalità e

ultimissime

ASSEMBLEA NAZIONALE PD,RENZI:”Per cambiare l’europa ripartiamo dal messaggio di Ventotene…Mentre qualcuno dice che il WiFi fa male, noi facciamo l’accordo con Apple, Amazon e Cisco”

di Matteo Renzi “O in questa fase si prova a dare una direzione e una vision all’Europa o siamo considerati dai cittadini persone che vivono su marte”. Così il premier

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi