Al Teatro Sancarluccio di Napoli va in scena lo spettacolo “Unalampa”

Nel nuovo teatro Sancarluccio  dal giovedì 9 a domenica 12 febbraio (giovedì, venerdì e sabato ore 21:00 e domenica ore 18:00), andrà in scena lo spettacolo “Unalampa” con Fabio Brescia e Roberto Azzurro, autore e regista dello stesso. Ecco di seguito una breve trama:

L’unico dubbio che ancora sussiste, stavolta, è se – in riferimento a questo progetto che nasce in solitaria e si apre all’accoppiata (sì, accoppiata è perfetto) sia più giusta la parola sodale o la parola complice, nel momento in cui bisogna immaginare che il progetto UNALAMPA vede accostarsi all’inventore ROBERTO AZZURRO il novello inventore FABIO BRESCIA. Insieme, stavolta, INVEISCONO appunto, polemizzano, urlano, cantano, e si/ci divertono, correndo insieme da una sponda all’altra di rabbie appassionate, di clamori sussurrati, di esplosioni inevitabili, per raccontare, commentare, odiare, e poi amare, e poi sfinire, e poi inveire rabbiosamente e appassionatamente, contro questo posto straordinariamente bello e straordinariamente impossibile che fu chiamato Napoli. E di Teatro in Teatro, questa invettiva sta viaggiando esplosiva, pronta a dimostrare che molti sono disposti ancora a indignarsi e ad alzare la voce per farsi sentire con parole forse nuove, forse inusuali, ma accorate e prepotenti, sincere, amorevoli e dolorose, seppur rabbiose e minacciose. Questa invettiva è divisa in sette canti. Sette urli, sette dolori, sette anche comici sberleffi. Insomma sette momenti di rabbiosa riflessione anche, punteggiati da musicalità note, da memorie imprescindibili di una napoletanità onorata ma ormai vecchia e stantia, che si crogiola e annega in una oleografia ormai soltanto nociva e deleteria. Centrale, poi, è il terzo canto, in cui convergono tutte le parole e i versi dei grandi scrittori che hanno fatto viaggiare Napoli nel mondo attraverso le loro opere di volta in volta teatrali, letterarie, poetiche e meravigliosamente musicali. Per finire nell’incendio/incubo/sogno, nell’auspicato martirio di liberazione, tra le lacrime e il comico sberleffo che ritorna imprescindibile. Questa volta UNALAMPA avrà due voci, due urli che si intersecheranno, sovrapporranno, incroceranno, in un unico tornado verbale, in una giostra impazzita e trascinante, in un delirio lucido e furente. Ci sono illustri predecessori che hanno al loro attivo prestigiose invettive, ci perdonino se ci infiliamo in punta di piedi – ma mica tanto – in un elenco di grande rilevanza, ma è irrinunciabile: è frutto di un giuramento, fatto una volta mentre ero imbottigliato nel traffico, a un incrocio, dove sono rimasto per circa un’ora e mezza – e non a Zurigo, chiaramente, ma a Napoli.

 

 

 

 

Previous Orfini a Franceschini: “Col premio di maggioranza alla coalizione moriamo,si dà uno strapotere ai partitini."
Next SERIE A , BOLOGNA-NAPOLI :1-7 .UN NAPOLI INGORDO E STRARIPANTE .

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

SELEZIONI CAMPANE PER MISS ITALIA

Si chiama Marcella Califano la vincitrice del titolo di Miss Villaggio le perle, fascia che si è aggiudicata lo scorso 13 agosto,conquistando la giuria col fisico slanciato ed armonioso, la

Spettacolo

FABRIZIO BOSSO presenta nuono album al MORO JAZZ CLUB venerdì 14 aprile ore 22 special guest ENRICO RAVA

Venerdì 14 aprile al Moro Jazz Club di Cava de’ Tirreni (SA), Fabrizio Bosso presenta in concerto il suo nuovo album State of the Art uscito lo scorso il 12 aprile. Bosso

Spettacolo

BRUNO BAVOTA AL LOST PARADISE DI BACOLI, PRESENTA IL SUO “OUT OF THE BLUE”

Dopo aver fatto letteralmente il giro del mondo, la musica di Bruno Bavota torna a casa. Il prossimo 21 luglio 2016 al Lost Paradise di Bacoli le note del suo

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi