Albania, terremoto di magnitudo 6.5 vicino a Durazzo: almeno 18 morti. Partiti gli aiuti dall’Italia

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.5 ha colpito alle 02:54 ora locale (le 03:54 in Italia) la costa settentrionale dell’Albania, vicino a Durazzo. Si contano almeno 18 morti e centinaia di feriti. Numerosi danni agli edifici. E’ corsa contro il tempo per recuperare le persone intrappolate sotto le macerie. La scossa è stata sentita anche in Italia.

“A Durazzo ci sono tre famiglie sotto le macerie, 8 persone sotto una villetta: fino a poco tempo fa si sentiva la voce di un giovane che chiedeva aiuto, ha chiesto acqua poi c’è stato un ultimo crollo della struttura e non si sente più nulla”. A raccontarlo è Renata Uruci, fidanzata albanese del ricercatore Davide Rossi che vive e lavora a Padova. “A Kavaja vi sono stati crolli di palazzine. Gli abitanti delle zone colpite arrivano a scavare con le mani per soccorrere”, continua la donna che sta in Albania.

Due donne sono state trovate morte sotto le macerie di tre palazzine crollate a Thumana, una località a circa 40 chilometri da Tirana, una vittima a Lezha. Un uomo, invece, è stato trovato rinvenuto senza vita sotto le macerie di un palazzo crollato a Durazzo. Sempre a Durazzo sono stati trovati almeno altri due corpi in un albergo crollato nella zona della spiaggia. A Kurbin un uomo è morto dopo essersi gettato dal balcone per tentare di mettersi in salvo.

Secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia italiano, l’epicentro è stato localizzato tra Shijak e Durazzo. Nella capitale, Tirana, la gente è scesa in strada. Il forte sisma è stato sentito anche in Italia: in Puglia, in Basilicata, in Campania e in Abruzzo. L’Istituto sismologico albanese riferisce di circa 50 repliche di magnitudo tra 4.2 e 5.4 seguite alla forte scossa della notte, mentre il ministro della Difesa albanese, Olta Xhacka ha parlato di oltre 100 scosse di assestamento. I media locali riferiscono che in diverse città è saltata la corrente e i soccorritori sono al lavoro per segnalazioni di edifici crollati.

 

 

Previous L'Alzheimer non fa più paura. Ricercatori italiani scoprono molecola che blocca la malattia
Next Alitalia, Conte ammette: "Non ci sono soluzioni di mercato a portata di mano". Il governo valuta alternative

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

I QUATTRO VERBI DI PAPA FRANCESCO PER L’IMMIGRAZIONE:”ACCOGLIERE, PROTEGGERE, PROMUOVERE E INTEGRARE.”

“L’esperienza migratoria rende spesso le persone più vulnerabili allo sfruttamento, all’abuso e alla violenza”. A lanciare il grido d’allarme, sulla scorta del suo predecessore, è stato papa Francesco, che rivolgendosi

ultimissime

NAPOLI, IN PIAZZA BELLINI, SCOPPIA UNA LITE PER DROGA

Un giovane gambiano è stato accoltellato  da un turista statunitense nel corso di una colluttazione avvenuta la notte scorsa a Napoli . Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, il turista, in

ultimissime

NOCERA:” hIGUAIN ALLA JUVE E’ UNA STRETTA AL CUORE.MA HA ANCHE INCARNATO IL NOSTRO SOGNO FANCIULLO DI POESIA.”

Inutile girarci attorno. Nei giorni scorsi ho scritto parole piu’ fredde e razionali ma vedere oggi sul teleschermo l’arrivo di Gonzalo Higuain a Torino mi ha provocato una stretta al

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi