ALITALIA: VIENE PROROGATO IL PRESTITO PONTE PER ALITALIA FINO AL 2018

Il dl fiscale approvato in consiglio dei ministri ha in se anche la proroga del prestito ponte per Alitalia al 30 settembre 2018. Lo si conosce  da fonti vicine al dossier, lo stesso prestito viene incrementato di 300 milioni rispetto agli originari 600 stanziati a maggio scorso.
Intanto Lufthansa ribadisce l’interesse per Alitalia dichiarando attraverso il ceo di Lufthansa Carsten Spohr, in un’intervista esclusiva all’Handelsblatt:   “Dopo gli Usa, per noi, l’Italia è il mercato più importante. Il paese è strutturato in modo decentralizzato come la Germania. Perciò abbiamo grande interesse a che la nostra posizione di mercato qui sia almeno mantenuta, se non, meglio ancora, aumentata. Con un’Alitalia nelle condizioni attuali questo non è possibile. Ci sono colloqui in corso per capire se questo, con una nuova Alitalia, sia possibile”, ha sottolineato, ribadendo quanto affermato ieri. L’Alitalia di oggi per noi non è un tema“.

Previous ANGELUS , LE DICHIARAZIONI DI PAPA FRANCESCO : "LO SCOPO PRINCIPALE E' QUELLO DI TROVARE NUOVE STRADE PER L'EVANGELIZZAZIONE"
Next SERIE B, AVELLINO-SALERNITANA:2-3. SUPER RIMONTA DEI RAGAZZI DI BOLLINI CHE CONQUISTANO IL DERBY CAMPANO .

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

L’OCSE ALL’ITALIA : NIENTE MARCIA INDIETRO SULLE RIFORME!

“La storia non si può riscrivere“. Parole chiare e inequivocabili quelle proferite da Angel Gurrìa , politico messicano e segretario generale dell’OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico)

Economia e Welfare

CAMPANIA, LAVORO,L’ASSESSORE SONIA PALMIERI:”LA REGIONE CAMPANIA CONTRIBUISCE A FAR CRESCERE LA CONSAPEVOLEZZA E LA QUALITA’ DELLA CULTURA DEL LAVORO “

“Con il Prefetto di Napoli Carmela Pagano, Inail, Acen, Ance, presso la sede dell’associazione costruttori edili Napoli, per affrontare il tema della salute, sicurezza e legalità sui luoghi di lavoro.

Economia e Welfare

ISTAT ,RIMANE STABILE IL TASSO DI DISOCCUPAZIONE

Il tasso di disoccupazione a marzo rimane stabile all’11,0%, e continua a viaggiare sui livelli più bassi da settembre del 2012 ma sopra di 5 punti percentuali rispetto ai valori pre-crisi.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi