ALL’AUDITORIUM FABRIZIO DE ANDRE’ DI SCAMPIA AL VIA UNA PROGRAMMAZIONE CULTURALE E TURISTICA

Il dialogo interistituzionale  tra l’ottava Municipalità e l’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli ha condotto alla definitiva agibilità dell’Auditorium Fabrizio De André di Scampia. Da anni non si riusciva a dotare la struttura delle pratiche definitive e si era costretti a fare ricorso a permessi saltuari e temporenei a danno della funzionalità del teatro.

In seguito al sopralluogo congiunto dell’assessore Daniele e del presidente Paipais, avvenuto circa due mesi fa, gli uffici dell’assessorato alla Cultura e al Turismo hanno portato a termine la pratica. Finalmente si è pronti a dare il via ad una programmazione stabile a vantaggio dell’intera città e in sinergia con la fervente e talentuosa produzione culturale di Scampia già in connessione e in collaborazione con realtà nazionali e internazionali.

“L’auditorium di Scampia è il simbolo della creatività di questo territorio che da anni si impegna con fatica e successo. E’ mia intenzione lavorare ancora per offrire sempre più opportunità affinchè questa realtà abbia l’agio di  esprimersi e affermarsi nel panorama cittadino, nazionale ed internazionale. Scampia ha tutte le caratteristiche e la capacità di rappresentare un modello napoletano virtuoso”.

Già oggi, mercoledì 21 dicembre 2016 alle ore 18 l’auditorium De André ospiterà una rappresentazione di grande significato e qualità. Razzullo e Sarchiapone da La Cantata dei Pastori con Giovanni Mairiello e Benedetto Casillo per la regia di Massimo Andrei.

Previous PEDICINI CANDIDATO DEL M5S EUROPA ALLA PRESIDENZA DEL PARLAMENTO EUROPEO
Next NUOVA TEGOLA PER ROMA E LA RAGGI:BOCCIATO IL BILANCIO

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

Le nuove generazioni: i futuri poveri?

I giovani rappresentano una risorsa importantissima per lo sviluppo nazionale e locale. Eppure, in Italia, le condizioni peggiori dal punto di vista lavorativo e professionale sono vissute proprio dalle giovani

Officina delle idee

SCALA (SEL): “IL NUOVO SEGRETARIO DI SEL, DEVE ESSERE UN UMILE SERVITORE DELLA VIGNA, DOVE ZAPPARE E ZAPPARE TANTO. A LIVELLO NAZIONALE, NON ESISTONO LE CONDIZIONI PER UN RIAVVICINAMENTO CON IL PD”

“Salvatore Vozza, ha avuto un grande coraggio, il coraggio di dire no ad una alleanza ibrida, una alleanza che teneva dentro tutto e tutti, una alleanza che ha portato ad

Officina delle idee

Fausto Pepe: Ho pagato i debiti di Viespoli. Da oggi riparte il futuro

Fausto Pepe ce la fa. E ce la fa de plano, senza boccheggiare, senza perdere pezzi e senza rumori di sottofondo. La maggioranza serra le fila e vota compatta il Piano

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi