Ancona, 6 morti in discoteca tra giovanissimi al concerto di Sfera Ebbasta. Travolti dalla calca durante un fuggi fuggi dopo il panico scatenato da uno spray urticante, poi il crollo della balaustra. Almeno un centinaio i feriti.

Tragedia a Corinaldo, vicino ad Ancona, dove durante un concerto all’interno della discoteca La Lanterna Azzurra, del trapper Sfera Ebbasta, il fuggi fuggi a causa di una sostanza urticante diffusa all’interno ha provocato il panico tra i giovanissimi presenti e il crollo di una balustra nella calca.

– IL BILANCIO. Al momento è di cinque ragazzi e una madre che aveva accompagnato la figlia morti travolti dalla calca e oltre 100 feriti. Al momento ci sono 12 codici rossi (di cui 7 in pericolo di vita), 45 codici verdi e 9 codici gialli. Proclamato il lutto cittadino a Corinaldo e a Senigallia.

MORTA UNA MAMMA, LASCIA 4 FIGLI. Lascia 4 figli, tra cui la ragazza undicenne che aveva accompagnato alla Lanterna di Corinaldo, e che si è salvata Eleonora Girolimini, una delle vittime della tragedia. Figlia di un noto ristoratore della città e piuttosto conosciuta a Senigallia dove vive la famiglia. Il padre gestisce infatti un locale, noto soprattutto negli anni ’80 sul lungomare. “Non ce la faccio a dire niente. Solo che quattro figli sono rimasti senza la loro mamma e uno di loro prende ancora il latte. Parlerò più avanti per dire quello che è successo lí dentro. Non era un concerto ma una discoteca strapiena di gente e piena di alcolici. Il concerto doveva iniziare alle 22 e invece non iniziava. Porti tuo figlio lí ed erano tutti ubriachi”. Lo ha detto Paolo, il marito di Eleonora Girolimini, la donna di 39 anni morta nella calca della discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo, madre di quattro figli.

L’INCHIESTA Si sta muovendo due due fronti, con diverse ipotesi di reato, l’indagine sulla tragedia. Da un lato si indaga su chi ha spruzzato lo spray al peperoncino; dall’altro sul sovraffollamento e sulle misure di sicurezza della discoteca. I reati al vaglio sono, nel caso della persona che ha usato lo spray – sembra una ragazza – quelle di morte come conseguenza di altro reato o l’omicidio preterintenzionale. Nel caso dei gestori della discoteca, l’omicidio colposo. “I biglietti venduti sono circa 1.400 a fronte di una capienza di 870 persone circa”, ha detto il procuratore capo della Repubblica di Ancona Monica Garulli.

Previous La realtà virtuale vince l'isolamento
Next Card. Sepe: i giovani speranza di Napoli. Celebrazione nel Gesù Nuovo, poi omaggio floreale in piazza

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

OSPEDALE DEL MARE ALLAGATO, DE LUCA: “ABBIAMO DENUNCIATO QUANTO ACCADUTO. ANCORA UN ATTO DI SABOTAGGIO”

Secondo quanto fa sapere Mario Forlenza, direttore generale della Asl Napoli 1, che parla di “atto intimidatorio”, ignoti “hanno ostruito lo scarico di un lavabo, utilizzando delle guarnizioni in gomma,

ultimissime

LA VISTA DEL BELVEDERE DI ANACAPRI E’ STATA NEGATA AD UN DISABILE CHE RIVOLGENDOSI A MATTARELLA, RICEVE RISPOSTA NEGATIVA

Christian Durso, il 26enne disabile di Anacapri che si era rivolto al presidente Mattarella per ottenere l’abolizione della barriera architettonica di quattro scalini che gli impedisce l’accesso in carrozzina al

ultimissime

MACERATA, IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA ORLANDO: “E’ STATO IL GESTO FOLLE DI UN FASCISTA CHE HA INFANGATO IL TRICOLORE”

“E’ stato il gesto folle di un fascista che ha infangato il tricolore .Sono venuto come ministro per difendere la nostra bandiera” . Queste sono  le parole usate dal ministro della Giustizia Andrea Orlando, a Macerata in

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi