ANCORA VIOLENZA SULLA STRISCIA DI GAZA :UN PALESTINESI MORTO E PIU’ DI 30 FERITI

Striscia di Gaza, ancora violenza al confine tra Israele e Gaza. Ahmed Yari, 25 anni, palestinese è rimasto sul terreno esanime e altri trenta sono stati feriti o intossicati nel corso degli scontri fra migliaia di dimostranti e reparti dell’Esercito Israeliano. A darne notizia fonti del Ministero della Sanità locale. Gli scontri sono avvenuti nell’ambito della marcia del ritorno, ovvero una serie di manifestazioni di protesta organizzate da Hamas contro il blocco israeliano imposto alla striscia di Gaza. Un portavoce dell’Esercito Israeliano ha parlato di una protesta lungo il confine alla quale hanno partecipato ottomila manifestanti palestinesi concentrati in cinque punti diversi. Stando a quanto riferito da fonti locali, vi sarebbero stati «tentativi di danneggiare le infrastrutture di sicurezza». Un gruppo di palestinesi sarebbe entrato in territorio israeliano e avrebbe lanciato bombe incendiarie prima di tornare indietro. A Gaza, intanto, si sono riuniti i vertici di Hamas per esaminare alcune proposte formulate dall’Egitto e dall’emissario dell’Onu, Nickolay Mladenov. L’intendo per le parti intervenute da qualche tempo è di predisporre le basi  su una possibile tregua di lunga durata con Israele, sulla graduale rimozione del blocco alla Striscia di Gaza e sulla riconciliazione con Al Fatah.

Raffaele Fattopace 

Previous IL PRESIDENTE DE LUCA:"ESPRIMO LA MIA NETTA CONTRARIETA' AL RINVIO DELL'OBBLIGO DEI VACCINI, CHE RISCHIA DI DETERMINARE UN DANNO ENORME ALLA SALUTE DEI PIU' FRAGILI."
Next Gli animali e il terrorismo non fanno partire

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

TERRORISMO , MINNITI :”RAFFORZATI I CONTROLLI IN VISTA DELLE FESTIVITA’ PASQUALI “

“L’ulteriore rafforzamento dei controlli nelle aree di maggiore afflusso di persone, nonché verso i luoghi che notoriamente registrano particolare affluenza di visitatori anche in vista delle festività pasquali”.Cosi si è

Qui ed ora

SPAGNA , RIPARTE IL NUOVO ESECUTIVO :LA NOMINA A PRIMO MINISTRO A PEDRO SANCHEZ .

Il primo giugno è stata una data da considerare fatale per il premier spagnolo Mariano Rajoy, come si palesava in questi giorni, presso la sede del Parlamento spagnolo, con 180

Qui ed ora

Camorra: Melillo, “non è fuori da sistema”. Procuratore Napoli, “clan sono componente del sistema.”

“Tutto conduce a riconoscere che la camorra non è cosa altra rispetto al sistema economico e delle imprese, ma una componente di quel sistema con tutto ciò che comporta”. Lo

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi