ANNA FINOCCHIARO (PD): “SULL’IMMIGRAZIONE RITROVARE LO SPIRITO EUROPEO”

di Anna Finocchiaro, senatrice PD

È assolutamente necessario ritrovare lo spirito e l’anima europei. Che purtroppo non sono più riconoscibili oggi da chi guarda la quantità di recinti, fili spinati e muri che dividono gli Stati europei, membri dell’Unione europea, e da chi guarda i campi profughi al confine con la Macedonia.
Per quello che riguarda la questione immigrazione due sono i temi: l’accordo con la Turchia e la soluzione che così si dà al flusso migratorio che proviene da quella parte del mondo, e il problema migratorio nel suo complesso.
L’una, quella del flusso migratorio, è contingente e frutto anche degli errori dell’Europa; l’altra è certamente di più ampio respiro e di maggiore complessità storica. Partiamo da un’affermazione semplice: oggi dobbiamo fare l’accordo con l’Europa perché si sono chiuse le rotte balcaniche e le frontiere dei Paesi europei, e perché l’Europa non è più l’Europa di Schengen, altrimenti non avremmo il bisogno di ricorrere alla Turchia. Che è un Paese che non garantisce quelle condizioni di sicurezza necessarie per affrontare questo impegno.
Questo significa che ciò che dobbiamo chiedere al tavolo del Consiglio europeo è che la Turchia garantisca quelle condizioni. Questo mi pare il senso dell’intervento del Presidente del Consiglio, quando afferma che non faremo l’accordo a tutti i costi e non permetteremo che questo accordo cancelli e calpesti i valori e i principi dell’Europa.
C’è poi un tema di fondo che riguarda la grande questione africana che va affrontata a partire dall’analisi delle condizioni di quei Paesi, degli interessi economici europei in quei Paesi, per capire quanto in termini di ricchezza vi portino e quanto cannibalizzino le risorse. Qualcuno crede davvero che il fenomeno migratorio si possa fermare con il filo spinato? Per questo trovo corretto il modo in cui, in questi mesi, il nostro governo ha impostato in Europa la questione immigrazione: non stanno cambiando i tempi, sta cambiando un’epoca e il nostro continente deve essere all’altezza del suo nome.

Previous VOCI DALLA STRADA. L'INCONTRO CON UOMINI E DONNE SENZA DIMORA
Next TAGLI ALL’OSPEDALE RUMMO, INTERVIENE L’ORDINE DEI MEDICI DI BENEVENTO

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Angelo Marino: «Giocata una buona partita in Campania, ma si può fare di più»

Il tema centrale del dibattito è di quelli caldi, persino scomodi: lo sviluppo della regione Campania e i servizi per i cittadini. Ad affrontare le domande del direttore Samuele Ciambriello,

Qui ed ora

ROSA CRISCUOLO:”SONO A CONOSCENZA DI INDAGINI SU DI ME PER DIFFAMAZIONE NEI CONFRONTI DI ESPONENTI DI FORZA ITALIA.”

Vengo a conoscenza di indagini a mio carico dal 2015 per fatti diffamatori risalenti al 2013 da parte dell’ attuale capogruppo di Forza Italia Armando Cesaro in Regione Campania ,

Qui ed ora

REGIONE:IL CONSIGLIO APPROVA LA PROROGA DELLA COMMISSIONE D’INCHIESTA SOCIETA’ PARTECIPATE

Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da   Rosa  D’Amelio,   ha approvato, con 38 voti favorevoli e 7 contrari, la  proposta di proroga per ulteriori sei mesi delle attività della Commissione

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi