Apple Pie: l’amore merita LGBT

Dato il vivo interesse manifestato per la marcia contro l’omotransfobia organizzata Apple Pie il 17 maggio scorso, l’associazione è lieta di invitare tutti i candidati sindaci giovedì 7 Giugno presso la propria sede, per un incontro di confronto relativamente alle tematiche della discriminazione e sensibilizzazione alla cultura del rispetto.
L’incontro avrà inoltre la finalità di presentare  l’associazione, i soci, e le iniziative messe in atto in questo ultimo anno di attività. Una sola, la bandiera della libertà. Uniti per dire basta a qualsiasi tipo di discriminazione, nella giornata mondiale contro l’omo-bi-transfobia. La cura è molto semplice: abbattere l’ignoranza. Molte persone si sono unite a noi, per marciare insieme. I dati dicono che eravamo 500. Eravamo tanti a partecipare alla costruzione di un mondo più giusto e solidale per lo sviluppo della cultura del rispetto e dei diritti umani.
Appuntamento è per giovedì 7 Giugno alle ore 20.30, in Via San Francesco Saverio 1.

Previous Nuovo Teatro Sancarluccio presenta Ebbanesi in concerto
Next MONDIALI , LE PAROLE DI MOURINHO :" BRASILE FAVORITO . PORTOGALLO ? CON RONALDO ,E' TUTTO POSSIBILE "

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

Presso l’Istituto Iervolino  “I Carissimi”, Presentazione del Libro “La Mafia è buona” di Catello Maresca e Paolo Chiariello

Martedì  4 alle ore 19, in una particolare cornice di un palazzo storico presso l’Istituto Iervolino  “I Carissimi” a Santa Maria C.V. (CE)  in via Tari, 49  sarà presentato un

Officina delle idee

IL NUOVO ORIZZONTE DE “LA SINISTRA”

Nell’attuale quadro politico italiano siamo schiacciati tra tre fronti. Un primo fronte rappresentato dal populismo del Movimento Cinque Stelle e della Lega. Un secondo fronte rappresentato dal Pd e dall’aria

Officina delle idee

ELIO PARIOTA:” LE REGOLE AUREE DELLA TV SPAZZATURA! CON BUONA PACE DELL’ETICA E DELLA CULTURA!”

Non guardo i reality show. Li considero – forse troppo superficialmente – gli alfieri di quella “tv spazzatura” che narcotizza la coscienza collettiva. In questa corsa all’audience, alla misurazione dello

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi