Arec, D’Amelio: “Si promuovano incontri nelle scuole sull’alimentazione di qualità” Consegnate le due borse di studio per il Dottorato in Ricerca di Scienze Agrarie e Agroalimentari dell’Università Federico II di Napoli

“E’ sempre un piacere poter premiare due giovani che si distinguono nello studio. Ringrazio perciò l’A.R.E.C., che, come ogni anno, ha indetto un bando rivolto agli studenti universitari, dando la possibilità a due laureati della Facoltà di Agraria della Federico II di iniziare il dottorato di ricerca”.

Così dichiara la Presidente del Consiglio regionale, Rosetta D’Amelio, intervenendo alla cerimonia di premiazione delle due borse di studio messe a disposizione dall’A.R.E.C. –Associazione Ex Consiglieri –  per il Dottorato in Ricerca di Scienze Agrarie e Agroalimentari dell’Università  Federico II di Napoli, che si è svolta stamattina in sala Nassiriya, insieme al Vice Presidente dell’A.R.E.C.,  Avv. Carmine Iodice,  e alle  docenti Maria A. Rao  e Paola Adamo dell’Università Federico II.

“In particolare – sottolinea D’Amelio –  la facoltà di Scienze Agrarie e Agroalimentari dell’Università Federico II di Napoli, scelta quest’anno, è un eccellenza riconosciuta da tutti. Le tesi premiate stamattina hanno un alto valore scientifico e riguardano argomenti molto attuali su cui il Consiglio ha legiferato, approvando, proprio pochi mesi fa, la legge sull’educazione alimentare”.

“Per questo – conclude la Presidente del Consiglio – propongo all’Arec di promuovere conferenze e incontri nelle scuole campane, insieme al Forum dei giovani e ai docenti della Facoltà di Agraria,  per sensibilizzare gli studenti ad una alimentazione di qualità, puntando sull’agricoltura come fonte primaria di cibo, centrale per combattere l’obesità infantile, purtroppo molto diffusa nella nostra regione”.

Previous Fiume Sarno, Pedicini e Manzo (M5S): "Costa ha invitato i sindaci al Ministero, il M5S disinnescherà anche questa bomba ecologica"
Next UE , MATTARELLA :"BISOGNA CONFRONTARSI E DIALOGARE"

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

Olimpiadi 2024, con quale coraggio?

Con quale coraggio? In tanti probabilmente si saranno posti la domanda subito dopo aver ascoltato le parole del premier Matteo Renzi che confermava la candidatura di Roma a ospitare le

Officina delle idee

Titta, sorella di Genny Cesarano, diventa modella per un murale al Rione Sanità

Il rione Sanità si tinge di colori e speranza. Lo street artist messicano Addi ha lasciato la sua firma a piazza dei Miracoli. Il soggetto dell’opera è Titta Cesarano, sorella

Officina delle idee

IL DIARIO CIVILE DI CIAMBRIELLO

Nell’incantevole scenario dell’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, dove regnano i calchi fidiaci, riallestiti tempo fa, del prezioso e raro tempio di Atena, il Partenone, è stato presentato

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi