Arrestato per corruzione l’ex autore Rai Casimiro Lieto

C’è anche il manager televisivo Casimiro Lieto tra gli arrestati nell’operazione della guardia di finanza condotta nell’ambito delle sentenze pilotate nella Commissione tributaria di Salerno. L’autore di programmi Rai, tra cui “La domenica ventura” e “La prova del cuoco”, è accusato di concorso in corruzione.

Lieto deve rispondere di uno dei 13 capi di imputazione contestati agli arrestati, in concorso con Antonio Mauriello, ex giudice tributario e attualmente membro del Consiglio nazionale della giustizia tributaria a Roma, e Fernando Spanò, presidente della IV sezione del Consiglio tributario regionale di Salerno. I tre, scrive il gip Pietro Indinnimeo nell’ordinanza, “si accordavano per la corresponsione di un’utilità, consistente nell’individuazione e messa a disposizione, a favore di Fernando Spanò di un posto di lavoro a beneficio di Franco Spanò, figlio del predetto Ferdinando, al fine di pilotare l’iter procedimentale e condizionare favorevolmente l’esito di un procedimento tributario di 229.086 euro”.

La Rai ha avviato l’iter per la risoluzione del contratto di collaborazione di Casimiro Lieto,  è quanto fa sapere viale Mazzini in una nota.

L’attuale membro del Consiglio di presidenza della giustizia tributaria Antonio Mauriello più volte ha “ostentato rapporti e contatti con esponenti apicali della Lega Nord” che utilizzava per fare in modo che i giudici tributari di Salerno dessero seguito alle sue richieste. Lo scrive il gip nell’ordinanza, citando le dichiarazioni rese dal “giudice tributario corrotto Ferdinando Spano'”. L’atteggiamento di Mauriello, ha messo a verbale Spanò, “esercitava su vari giudici un sentimento per così dire di reverenza”. 

Alcuni indagati arrestati a maggio, nel primo filo dell’inchiesta, “hanno ammesso, nel corso degli interrogatori, le proprie responsabilità in relazione agli episodi corruttivi loro contestati ed hanno riferito altresì ulteriori episodi di corruzione a loro carico e di altri indagati”. 

 

Previous Napoli, Ancelotti: "Col Verona è questione di vita o di morte. La voglia di lottare per lo scudetto ci sarà fino alla fine"
Next Strangola la moglie a Rovigo, morta dopo 9 giorni di agonia. "Copriti o ti uccido": il post che ha indignato la Rete

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Scorsese, la Reggia e la bufala del Corriere del Mezzogiorno

Esistono delle vittime predestinate, soprattutto ora che il concetto di informazione si è dovuto estendere, per non dire slabbrare, in vari campi di applicazione, tanto da ricondurre a un’unica realtà

Qui ed ora

POMPEI: ALGERINO IN CONTROMANO: ALLARME!

Lunedì scorso un algerino dopo aver rubato un’auto ha sfrecciato per alcuni chilometri in contromano nei pressi del santuario di Pompei (NA). Questo gesto rievoca i brutti fantasmi del terrorismo

Qui ed ora

Crollo del ponte di Genova: tra le vittime quattro giovani di Torre del Greco, tra cui uno stimato videomaker, Giovanni Battiloro

Tra i quattro ragazzi di Torre del Greco (Napoli) morti nel crollo del ponte di Genova c’era anche un videomaker freelance, Giovanni Battiloro. “”Su quel maledetto ponte c’era anche un

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi