ARRIVA YOU TUBE KIDS

La versione italiana di YouTube, disponibile su Google Play e su App Store, ha in primo piano molti contenuti italiani per bambini: dallo Zecchino d’Oro alle filastrocche di Coccole Sonore, dalle avventure della fate del Winx a Lego Ninjago.

Nell’app sono inserite funzioni per il controllo dei genitori come l’approvazione dei contenuti che permette di selezionare quelli da rendere disponibili per i propri figli. Si può anche disabilitare la ricerca per limitare l’esplorazione dei ragazzi e inserire un timer che limita il tempo passato dai ragazzi davanti allo schermo. “Apprezziamo l’impegno di Google per rendere la navigazione online un’esperienza sicura anche per i più piccoli, ma sappiamo che affinché tali sforzi siano efficaci è necessario un dialogo costante con le istituzioni. Per questa ragione, da molti anni Polizia Postale e Google collaborano per garantire agli utenti un ambiente online sicuro e positivo”, Nunzia Ciardi, Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni.

Previous San Giorgio , Misure anti zanzare. Al via nuovi interventi nelle scuole e in città
Next CHAMPIONS LEAGUE : PRIMO SUCCESSO PER LA JUVENTUS ! KO DELLA ROMA . SHOW DEL MANCHESTER UNITED

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

NEL CENTRODESTRA UNA NUOVA FASE ED UNA NUOVA LEADERSHIP SONO NECESSARIE

Le leadership “calate” dall’alto, le cooptazioni o le investiture “regali”, non interessano proprio più a nessuno. La storia recente ha dimostrato chiaramente che la gente vuole partecipare attivamente, vuole sentirsi

Officina delle idee

INTERVISTA A SALVATORE BORSELLINO: “LA CASA DI PAOLO: CHE SIA PUNTO D’INCONTRO E DI CRESCITA PER I GIOVANI A RISCHIO”.

«Qui si può trovare l’amore di  Paolo, quell’amore che ha improntato la sua vita e anche la sua scelta di morire. Morire per uno Stato che lo stava tradendo». Salvatore

Officina delle idee

SPOTIFY, TESTA UNA NUOVA APP “STATION” CHE RENDE LA FRUIZIONE MUSICALE SIMILE A QUELLA DELLA RADIO

Spotify , ovvero il  colosso mondiale delle canzoni in streaming sta testando una nuova applicazione che semplifica la fruizione musicale, rendendola simile a quella della radio. In pratica, offre una

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi