Asilo Nido, primo giorno per i neonati da 0 a 36 mesi. Zinno: “Proseguire sulla strada dell’eccellenza dei servizi”

Ieri è cominciata l’avventura dei più piccoli a San Giorgio a Cremano e San Sebastiano al Vesuvio. Alle ore 8.00 la struttura di via Pini di Solimene ha aperto le porte ai genitori di 36 bambini che hanno iniziato l’anno scolastico 2019/2020. Occupati tutti i posti disponibili. Un’eccellenza che l’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno può vantare nell’ambito dei servizi alla città.

Confermate tutte le attività in continuità con lo scorso anno, ma rispetto al precedente l’offerta è diventata ancora più specifica e differenziata in base all’età. Per ovviare infatti alle esigenze di tutti i neonati iscritti e delle loro famiglie, i piccoli sono stati suddivisi in tre fasce: lattanti, semidivezzi e divezzi. In questo modo potranno godere di servizi sempre più efficienti e soddisfacenti da parte degli educatori, il cui numero è proporzionato a quello degli iscritti, secondo quanto previsto dal regolamento regionale.

“Le richieste sono state quasi due volte e mezzo rispetto allo scorso anno – spiega il sindaco Giorgio Zinno, nonostante 36 posti disponibili. Questo spiega la soddisfazione da parte delle famiglie, tanto da spingerci a proseguire su questa strada anche per il secondo anno e per il futuro. Infatti  attraverso l’assessore Michele Carbone e grazie al lavoro dell’ufficio Politiche Sociali, sono state intercettate risorse comunitarie, offrendo un servizio eccellente e indispensabile per tanti cittadini, senza gravare sulle casse del comune, Per di più in una struttura definita da tutti estremamente ospitale e a misura di neonato”. “L’inizio di questo secondo anno di attività è stato pieno di entusiasmo da parte dei genitori che, d’accordo con gli educatori, stanno procedendo a quella che chiamano separazione graduale – prosegue CarboneE’ il segnale di quanto di buono è stato fatto per quanto riguarda le Politiche Sociali e intendiamo incrementare sempre più i servizi in base alle esigenze dei cittadini”.

Previous Fonti Ue, Gentiloni commissario agli Affari economici, uno degli incarichi più rilevanti.
Next ORDINE PROVINCIALE DEI MEDICI - CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DI CASERTA LA DICHIARAZIONE DELLA DOTTORESSA BOTTIGLIERI SULL’INCONTRO CON L’ESECUTIVO FNOMCEO

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

C.S. ALFREDO PIETRONIGRO AL CENTRO STUDI DEL SANNIO

Il 2020 si apre al Centro Studi del Sannio con un incontro sul tema: “C’era una volta… Il manifesto elettorale”. A riproporre questo straordinario strumento della comunicazione, prima che nascesse

Approfondimenti

UNIVERSITA’ SUOR ORSOLA BENINCASA ,DOMANI L’ULTIMO SALUTO AD ELISA FRAUENFELDER

“Un’energetica ventata di saggio sapere, di moderna femminilità, di concreta ed ottimistica progettualità racchiuse in una esemplare studiosa, una pedagogista militante capace di attivare qualunque gruppo di lavoro e di

Approfondimenti

L’associazionismo spontaneo in rete

di Michele Infante Il ruolo della formazione e della ricerca è anche quello di raccontare la complessità del nostro territorio e dei suoi processi socio-culturali. La ricerca, di cui vorrei

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi