Asl Napoli 1: è partito il nuovo servizio di ristorazione a ridotto impatto ambientale

Da domenica 1 dicembre 2019 è partito il nuovo servizio di ristorazione negli ospedali di Napoli. Il nuovo appalto pone le basi su un concetto molto semplice e attuale, il rispetto dell’ambiente.

Il direttore generale dell’Asl 1 Ciro Verdoliva, in un comunicato ha dichiarato: “A decorrere dal 1° dicembre 2019 è iniziato il nuovo servizio di ristorazione a ridotto impatto ambientale ed è interesse dell’Asl Napoli 1 Centro vigilare affinché venga rispettato quanto previsto dal capitolato d’appalto; siamo infatti sempre pronti a vigilare sul rispetto delle regole ed in relazione a presunte inadempienze, in particolare sul mancato uso di materiale biodegradabile come segnalato su alcuni profili Facebook.”

Tutti i responsabili dell’Asl, si legge ancora nel comunicato, «hanno avuto mandato dalla direzione generale dell’Asl Napoli 1 Centro di effettuare opportune e costanti verifiche sullo svolgimento del servizio, tenendo costantemente aggiornato il direttore di esecuzione del contratto e il responsabile unico del procedimento affinché possano valutare tempestivamente eventuali contestazioni alla ditta».

Infatti proprio per tutelare la veridicità dell’appalto e l’adempienza totale, l’Asl Napoli 1 Centro ha implementato e attivato una maggiore rete di controllo, come previsto dalla legge.

Previous 1 Dicembre #WorldAIDSDay, l'appello: "abbattiamo quel muro del silenzio"
Next I tifosi contestano la squadra dopo la sconfitta con il Bologna

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Anpal Servizi e Regione Campania: “Intesa irraggiungibile,non c’è volontà De Luca per convenzione”

“Apprendiamo con rammarico e stupore che la giunta regionale della Campania non ha approvato la convenzione tra Anpal Servizi e Regione Campania che definiva le modalità di assistenza tecnica dei

Qui ed ora

NASCE MOVIMENTO DEMOCRATICO E PROGRESSISTA.IL NOME RIMANDA A DUE SIGLE GIA’ NOTE.

“Un nuovo inizio”: con questa sintesi non troppo originale Roberto Speranza, arrivando alla Città dell’altra economia, nel quartiere Testaccio di Roma, ha descritto l’assemblea con la quale prende il via

Qui ed ora

Ennesimo rinvio per l’intitolazione della piazzetta in onore di Maurizio Estate. Gennaro Capodanno: “ Dopo 24 anni dal Comune ancora promesse”

Maurizio Estate, il giovane ammazzato dagli stessi aggressori per aver difeso un passante nel corso di una rapina avvenuta al largo Ventriera a Chiaria, nel maggio del 1993, deve ancora

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi