Autonomie. Il presidente Conte:”Non sottoscriverò mai una legge che slabbri ulteriormente il Paese”

“Non consentirò mai che questo strumento legittimamente previsto dalla Costituzione possa servire quale strumento per allargare il divario tra Regioni più prospere e quelle meno prospere. Delicato è il passaggio dei trasferimenti delle risorse finanziare e non sottoscriverò mai qualcosa che permette ad alcune Regioni di proseguire a crescere mentre altre si impoveriscono. Introdurremmo meccanismi solidaristici in modo da poter evitare che si slabbri ancora di più la nostra penisola”, così il premier Giuseppe Conte nella conferenza stampa seguita alla riunione del Consiglio dei ministri in cui ha ricordato l’incontro odierno sull’Autonomia differenziata. “Sto coordinando questo tavolo di confronto, sono preconsigli allargati – precisa -, ritengo che la migliore garanzia per una migliore riforma sia istaurare un contraddittorio tra tutti”. Ammette la presenza di “passaggi più critici”, ma è stato chiaro sui “paletti sui quali non si può transigere per un’autonomia differenziata ipotizzando in futuro la richiesta da parte di tutte le Regioni contemporaneamente”. Ad oggi sono 8 le richieste sul tavolo. “Non posso delegare, trasferire tutte le competenze che mi vengono richieste altrimenti avremmo uno Stato Centrale senza competenze”. Ed assicura il suo “impegno di garante della serietà del lavoro che stiamo facendo e che porterà ad una riforma compatibile con i principi costituzionali. C’è molta agitazione in tutto il Paese per un Disegno costituzionale che non è mai stato attuato, sarebbe la prima volta”.

Previous Autonomia differenziata. la linea della Regione Campania.Totale accettazione della sfida dell'efficienza.
Next A Cori Emotions Generate Learning: l’esperienza linguistica, interculturale e quest’anno anche green del City Camp

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

EUROPA LEAGUE ,LISPIA-NAPOLI: 0-2. AZZURRI FUORI DALLA COMPETIZIONE .ORA TESTA AL CAMPIONATO

Termina il cammino in Europa League per il Napoli di Maurizio Sarri! Nonostante l’ottima prestazione e il 2-0 in casa del Red Bull Lipsia firmato dalle reti di Insigne e

ultimissime

Addio Alfredo Reichlin. Se ne va un pezzo di storia della sinistra italiana

È morto Alfredo Reichlin, aveva 91 anni. Partigiano, allievo di Togliatti, direttore dell’Unità, membro della Direzione del PCI, parlamentare, dirigente storico del partito e poi nel Pd, è stata una

ultimissime

ROMA , EUROSTOP : 5MILA ALLA MANIFESTAZIONE

Un po’ di tensione fra manifestanti e polizia prima della conclusione del corteo, ma nulla più. Alla fine, il tanto temuto pericolo black-bloc per il corteo di Eurostop a Roma

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi