AVELLINO , PRESENTAZIONE DEL LIBRO “QUANDO TORNA IL SILENZIO “DI RAFFAELE DELLA FERA

Martedì 13 giugno dalle ore 17.15, presso la Sala Grasso del Palazzo Caracciolo, Sede Provinciale di Avellino, avrà luogo la presentazione del libro “Quando torna il silenzio” di Raffaele Della Fera.

 

Il volume edizioni Il Papavero, è una raccolta di racconti in cui il protagonista, Michele vivendo le contraddizioni della vita scopre che la sua dignità e quella degli altri è minacciata dalla corsa di ogni giorno e dal potere generalizzato dell’uomo. Michele non vuole essere come quell’uomo. Nasce, così, la meraviglia per le cose belle e positive e la necessità di testimoniarle. Tutto corre su un misterioso filo di memoria e di speranza nell’ideale e nel sogno che non devono mai essere perdute ma recuperate, vissute per guadagnarsi un credo più vero che sconfigga il comodo concetto dell’utopia.

 

Ne discuteranno in sala con l’autore il dott. Domenico Gambacorta, Presidente della Provincia; il Critico Alessandro Di Napoli e la Giornalista Elena Russo. Moderatrice della serata Donatella De Bartolomeis.

Le letture tratte dal romanzo, saranno a cura del Maestro Salvatore Mazza.

 

In copertina l’olio su tela “Fiocchi alla deriva” realizzato dallo stesso autore Raffaele Della Fera.

 

Previous Dal 15 giugno parte la riforma del roaming all'estero : "Roam like at home", usa il roaming come se fossi a casa tua!
Next Nola, Festa dei Gigli: La sfilata del corteo storico degli Orsini. Costumi e tradizioni ,una festa che ha più di 1000 anni!

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

La comunicazione politica in Europa, modelli da seguire?

“La comunicazione politica non è solo uno slogan o una formula magica che porterà il candidato alla vittoria. La comunicazione e il marketing politico sono il risultato di organizzazione, conoscenza,

Cultura

DE CATALDO IN ” UN FATTO MISTERIOSO” RACCOGLIE I DELITTI PIU’ CRUDELI D’ITALIA, E INDAGA IL MODO IN CUI ATTRAGGONO COSI’ TANTO L’OPINIONE PUBBLICA

“In una sceneggiatura, per quanto ardito possa essere il plot, vi giuro che una roba così non me la passa nemmeno il più complottista dei produttori”. Così Giancarlo De Cataldo, autore

Cultura

Gli italiani di Crimea e la storia che nessuno sa

Ci volevano nuove tensioni internazionali e gli occhi dei media di tutto il mondo puntati sull’Ucraina per far ricordare la triste storia degli italiani di Crimea. Una storia che parla

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi