#BEACTIVE Lo sport è vita. CONI e Ministero del Lavoro insieme per l’integrazione

Lo sport è vita. Un investimento per il futuro” è il claim del workshop, dedicato alla Settimana europea dello sport, che si è svolto ieri nel Salone d’Onore del Coni a Roma.

Presenti all’evento il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Claudio De Vincenti, il Sottosegretario al Ministero della Salute, Vito De Filippo, e il Coordinatore Generale di Roma 2024 e componente del Comitato tecnico-scientifico di Sport e Integrazione, Diana Bianchedi.

Riflettori puntati sui progetti attivati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e da altre istituzioni, in collaborazione con il Comitato Olimpico Nazionale Italiano.

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, ha sottolineato l’importanza delprogetto “Sport e Integrazione”, sviluppato nell’ambito dell’Accordo di programma tra il Ministero e il CONI. “Lo sport è stare insieme, cioè senso di comunità, lo sport è sentire la voglia di vincere ma lo sport è anche lavoro e opportunità nella propria vita. Degli sport ci si innamora e dagli sport si impara tantissimo. Perché l’apprendimento non avviene solo a scuola, ma anche su un campo e in una palestra. Questa è la pista per il futuro, perché questa settimana possa durare tutto l’anno, mettere radici e diventare una strada per la vita”. Tatiana Esposito, Direttore Generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione, è entrata nel dettaglio dell’Accordo di programma MLPS-CONI, ricordando che “lo sport sa diffondere un senso di appartenenza, vuol dire dialogo e partecipazione”.

L’Accordo di programma tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e il CONI, sottoscritto nel 2014 e rinnovato nel 2015 e 2016, è incentrato sulla realizzazione di azioni mirate a contrastare le forme di discriminazione e d’intolleranza e a promuovere, attraverso lo sport, l’integrazione dei cittadini con background migratorio. Tra le iniziative realizzate quest’anno, la Giornata dello sport e dell’integrazione, in occasione della quale, lo scorso weekend, su tutti i campi della serie A sono stati diffusi i messaggi della campagna “Sport e integrazione”, al fine di sensibilizzare il pubblico sportivo sui temi dell’integrazione e dell’inclusione.

Le iniziative del progetto “Sport e Integrazione” proseguono anche fuori dai campi da gioco, con una campagna educativa rivolta agli istituti secondari di primo grado, la realizzazione di unasurvey sulla percezione dei valori dell’integrazione da parte degli alunni, una campagna social che coinvolge alcuni testimonial sportivi, e la valorizzazione delle buone pratiche realizzate dalle società sportive sul territorio.

Previous I DELIRI DI SALVINI.ATTACCA ANCHE PAPA FRANCESCO.UN DISCO ROTTO!
Next Germania: proiezione, Cdu perde 5,7 punti, Afd al 14,1%

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Terra dei fuochi, Conte sarà a Caserta

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte,firmerà un “Protocollo d’intesa per un’azione urgente nella Terra dei fuochi”. “Lunedì saremo nella Terra dei fuochi, affronteremo il problema in modo organico, ne avrete

ultimissime

IL DOTTOR CALIGARI ODIA I SELFIE

Il dottor Caligari non voleva crederci, ma ora dice che il dato è evidente: al mondo c’è un mucchio di gente che muore dalla voglia di farsi immortalare in selfie,

ultimissime

CATTURATO IN SPAGNA NORBERT FEHER, DETTO IGOR, IL KILLER DI BUDRIO

È stato catturato nella notte in Spagna Norbert Feher, meglio conosciuto come Igor, il killer di Budrio. È stato fermato a Teruel dopo uno scontro a fuoco in cui sono morte tre

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi