Benefit e politiche di welfare aziendale : la soluzione scelta dalle imprese italiane

Benefit e politiche di welfare aziendale portano in alto  il potere d’acquisto dei lavoratori dipendenti italiani. E anche in modo rilevante: +21% in un anno. In un momento in cui gli aumenti retributivi sono ancora molto prudenti in attesa di una ripresa più sostanziosa, secondo il 23esimo rapporto sulle retribuzione elaborato da Od&m Consulting, società di Gi Group, sono proprio i benefit in busta paga e gli accordi di welfare aziendale a “salvare” la pace sociale e anche il portafogli degli italiani.

Una soluzione scelta  dalle imprese italiane, come dimostrano anche i rinnovi di contratti di categorie portanti del manifatturiero italiano, a partire da quello dei metalmeccanici e dei chimici. Buste paga di oltre 400.000 lavoratori del settore privato, auto e cellulare aziendale, buoni pasto, sanità, previdenza e polizze integrative, costituiscono parti sempre più parti rilevanti e gradite della retribuzione di fatto del lavoratore: il “pacchetto” vale in media 22.500 euro l’anno per i dirigenti, 12.600 euro per i quadri, 5.650 euro per gli impiegati delle vendite.

In un totale complessivo ,  tutte le categorie hanno registrato anche aumenti della parte fissa del salario. I maggiori incrementi in percentuale li hanno ottenuti la categoria mediana dei “quadri” che hanno raggiunto i 58.900 euro di retribuzione totale annua (rta) per un aumento medio di categoria del 3,1% sul 2015. Seguono gli impiegati con 30.913 euro per un crescita pari al 2,1%, i dirigenti i 127.897 euro (+1,9%), gli operai i 26.351 euro (+1,1%).

Previous “Piazza Francesco Totti VIII re di Roma”: una targa per omaggiare il capitano!
Next XXII edizione del Premio Cimitile : la presentazione al Consiglio Della Regione Campania

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

La Carta dei figli dei genitori detenuti si rinnova

È stato firmato a Roma, il 6 settembre, al Ministero della Giustizia, il rinnovo del Protocollo-Carta dei diritti dei figli di genitori detenuti, che riconosce la continuità del legame affettivo dei bambini con

Economia e Welfare

NUOVO DECRETO MADIA: A FINE LUGLIO GLI STATUTI DELLE SOCIETA’ A CONTROLLO DOVRANNO ADEGUARSI

Entro la fine del mese gli statuti delle società a controllo pubblico dovranno essere in linea con le nuove regole del decreto Madia, che prevedono “il divieto di corrispondere trattamenti

Economia e Welfare

ABRUZZO , PONZANO : IL PAESE CHE STA SPROFONDANDO. EVACUATE 100 PERSONE

Continuano a farsi sentire gli effetti tremendi del maltempo che nelle scorse settimane ha colpito l’Abruzzo con pesanti implicazioni in particolare sul dissesto idrogeologico. A farne le spese è il

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi