Borsa: Europa apre in rialzo

Le Borse europee aprono in rialzo con il clima di ottimismo sulle trattative Usa-Cina sul commercio globale. Sullo sfondo resta ancora qualche preoccupazione sull’ipotesi di rallentamento dell’economia globale. Attesa per l’apertura di Wall Street che da oggi sarà anticipata alle 14:30. Sul fronte valutario l’euro in rialzo sul dollaro 1,1245 a Londra.
L’indice d’area Stoxx 600 avanza dello 0,4%. In positivo Londra (+0,63%), Parigi (+0,43%), Francoforte (+0,35) e Madrid (+0,31%).

La Borsa di Milano apre in rialzo. Il primo indice Ftse Mib avanza dello 0,51% a 20.588 punti.

Le Borse asiatiche chiudono in positivo la prima seduta della settimana. Gli investitori guardano con favore ai passi in avanti nelle trattative tra Usa e Cina sul mercato globale. Il governatore della Banca centrale cinese ha intanto annunciato che sarà evitata qualsiasi manovra sui cambi per aiutare l’export. Sul sfondo restano comunque i timori per un rallentamento dell’economia globale. In rialzo Tokyo (+0,47%). Sul fronte valutario lo yen si rafforza sul dollaro, a un valore di 111,10 e a 124,80 sulla moneta unica

Previous Auditorium Centro Sociale di Salerno - venerdì 15 marzo, ore 21:00 Stagione Mutaverso Teatro: in scena Docile, della compagnia Menoventi prima e unica data in Campania
Next EUROPA LEAGUE , SALISBURGO-NAPOLI :3-1. QUALIFICAZIONE CON I BRIVIDI PER GLI AZZURRI CHE VOLANO AI QUARTI !

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

I porti e la politica

di Ernesto Nocera L’onorevole Deborah Serrachiani, responsabile nazionale del PD per le infrastrutture è intervenuta  il 23 ottobre scorso al Forum dedicato al “Futuro dei porti“ nell’ambito del Future Forum

Economia e Welfare

Babbo Natale è di casa a Napoli! Si al Villaggio di Piazza Garibaldi

La notizia aleggiava, tra le chiacchiere dei napoletani, già da qualche settimana, un po’ come l’aria natalizia che, con largo anticipo, sta spingendo commercianti e albergatori ad addobbare i propri

Economia e Welfare

LA PANDA NEGLI STABILIMENTI DI POMIGLIANO E NOLA SI PRODURRA’ FINO AL 2022

L’accordo sottoscritto al Mise da Fca e Fim, Uilm, Fismic, Ugl e Fiom, prevede di far rimanere la produzione della Panda fino al 2022, e che l’azienda ”dettaglierà il piano

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi