BREXIT,PITTELLA:” UN GIORNO TRISTE CHE SI POTEVA EVITARE “

“Quando si fa un divorzio fra due genitori si va dall’avvocato e la prima cosa che si negozia sono i soldi e sono i figli: i figli sono i cittadini, i nostri concittadini, e anche i cittadini del Regno Unito”, ha detto Pittella. Sui “soldi”, l’europarlamentare non ha commentato la cifra circolata finora di un conto da 60 miliardi di euro per Londra, limitandosi a dire: “adesso vedremo quanto sara’. Il conto sara’ fatto e quello che si deve si deve pagare, altrimenti si e’ morosi”. E poi, ha proseguito, i diritti dei cittadini europei che vivono nel Regno Unito e anche quelli dei britannici che vivono in Italia e negli altri Paesi europei, “devono essere garantiti. Fino al divorzio e dopo il divorzio”. Quindi bisogna “garantire che i 600mila italiani che stanno nel Regno Unito possano avere i diritti sociali, la protezione sociale, le pensioni, il ricongiungimento familiare, i diritti all’assistenza sanitaria: per noi non deve cambiare nulla, assolutamente”. Gli europei devono “ottenere una Brexit ‘light, fair'”, ovvero una Brexit che consenta al “Regno Unito di essere Paese terzo ma di poter garantire i diritti dei cittadini, il mantenimento di un rapporto commerciale con l’accesso al mercato europeo e d’altra parte garantire la libera circolazione delle persone, questo e’ un ‘fair Brexit'”. Se invece “la May vuole fare la prova muscolare e diventa il cavallo di Troia di Trump in Europa, faccia pure ma non fara’ gli interessi dei suoi cittadini”. Finora, ha concluso Pittella, la May sta gestendo questo inizio di Brexit in “maniera disastrosa”.

Previous Papa Francesco alla conferenza dell’Onu:” Un mondo senza armi nucleari è possibile”
Next POLETTI REPLICA ALLE ACCUSE : “ IL CALCETTO E' METAFORA DI RELAZIONE SOCIALE E NO ! NON MI DIMETTO !"

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

VENEZUELA :PROPOSTO UN MECCANISMO DI MEDIAZIONE! SCETTICISMO DI GUAIDO’

Messico, Uruguay e i paesi la Comunità caraibica (Caricom),  hanno messo a punto una proposta di mediazione per il Venezuela che sarà presentata al gruppo di contatto promosso dall’Unione europea

Qui ed ora

La morte di Ivano e le promesse disattese di De Magistris

Un ragazzo di 12 anni, Ivano Iazzetta, è stato trovato morto a pochi metri dalla riva nel mare della famosa “Mappatella beach”, la spiaggia libera di Napoli adiacente alla rotonda

Qui ed ora

BAGNOLI: VENTITRE ANNI DOPO C’E’ L’INTESA INTER-ISTITUZIONALE SUL PIANO DI BONIFICA E RIGENERAZIONE URBANA

Bagnoli subisce una rivoluzione : ventitré anni dopo, ecco un accordo condiviso e una  copertura finanziaria, infatti il ministro per il Sud De Vincenti, il governatore De Luca e il

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi