CAIVANO: IL CASO DI FORTUNA LOFFREDO NON HA PACE, SI DISCUTE IN TRIBUNALE SULLA ADOZIONE DELLE TRE BAMBINE COINVOLTE

Non vi  è tranquillità  per le tre bimbe di Parco Verde di Caivano, la provincia di Napoli,  che con le loro dolorose  confessioni hanno permesso di far arrestare e condannare il patrigno Raimondo Caputo per l’assassino di Fortuna Loffredo, la bimba di sei anni uccisa nel giugno 2014  dopo essere stata buttata giù dalla terrazza di uno degli stabili del Parco. Vittime anch’esse degli abusi di Caputo e dell’incoscienza della madre Marianna Fabozzi, condannata a 10 anni per non aver impedito le violenze sulle figlie, le tre bambine sono comparse nell’aula di giustizia della Corte d’Appello di Napoli   perché si devono prendere accordi  sul loro stato di adottabilità, su cui peraltro il tribunale si era espresso già in maniera positiva  in primo grado.
A questa decisione però si sono opposte la madre, la sorella di quest’ultima, Michela, zia delle bimbe, e la nonna: ‘dimenticandosi’ del male protratto  alle bambine con il loro comportamento, si sono opposte alla sentenza di adottabilità con distinti ricorsi.

Previous CAMPANIA, LEPORE:" LA CAMPANIA OGGI E' LA PRIMA REGIONE ITALIANA PER LA CAPACITA' DI ATTIRARE INVESTIMENTI PRODUTTIVI"
Next NAPOLI ,ALLENAMENTO A CASTELVOLTURNO : GLI AZZURRI PREPARANO IL BIG MATCH CON L'INTER . INSIGNE TRA I CONVOCATI .

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Campania , Scoperti stabilimenti balneari fantasma

Nei tre mesi estivi la Gdf ha individuato 4.126 venditori abusivi: soggetti che non hanno mai richiesto la licenza o i permessi previsti dalle norme, che non hanno mai comunicato

Qui ed ora

Manzo – Ricciardi: Regionalismo differenziato, sì ad una maggiore responsabilità sul territorio ma nel pieno rispetto della Costituzione

Il contratto di governo prevede che, sotto il profilo del regionalismo, l’impegno è l’attribuzione, per tutte le Regioni che motivatamente lo richiedano, di maggiore autonomia in attuazione dell’art. 116, terzo

Qui ed ora

Scoperta super piantagione marijuana tra gli alberi in Campania

(ANSA) – CASERTA, 25 LUG – Un piantagione formata da oltre 135 piante di marijuana è stata sequestrata dalla Guardia di Finanza a San Tammaro, nel Casertano, all’interno di un

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi