CAMORRA ,14 ARRESTI AVVENUTI A NAPOLI

A Napoli e in diversi Comuni della provincia i carabinieri hanno dato esecuzione a una misura cautelare emessa dal gip del tribunale di Napoli su richiesta della locale direzione distrettuale antimafia nei confronti di 14 indagati (13 in carcere e uno ai domiciliari) indiziati – a vario titolo – di associazione per delinquere di tipo mafioso e associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti nonché di spaccio di stupefacenti, possesso di documenti di identità falsi e lesioni aggravate, con l’aggravante dell’agevolazione mafiosa.
L’indagine, coordinata dai magistrati della Dda di Napoli e condotta dal nucleo operativo della compagnia carabinieri di napoli poggioreale, si è articolata in attività tecniche classiche di investigazione i cui esiti sono stati avvalorati anche dalle dichiarazioni di numerosi collaboratori di giustizia.

Previous NAPOLI , EVENTI DELL'AUTUNNO MUSICALE !
Next LAVORO, PALMERI: “GRANDE ORGOGLIO PER I SUCCESSI DI SELFIEMPLOYMENT”

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

PRESIDENTE D’AMELIO:”PRESTO UNA LEGGE REGIONALE SUL BULLISMO.”

“Sono molto onorata che il Forum nazionale dei giovani abbia scelto, durante la giornata dedicata al cyberbullismo, l’aula consiliare della Regione Campania per illustrare i loro progetti”. Così ha dichiarato

Qui ed ora

IL CENTRODESTRA SI RIUNISCE A CATANIA , SI PREVEDE UN ACCORDO SUL PROGRAMMA E SULLA COMPOSIZIONE DI UN GOVERNO FORMATO DA 20 MINISTRI

Il centrodestra si riunisce oggi a Catania sull’onda di una vittoria che,in vista delle Politiche, diventa cruciale anche per gli equilibri interni della coalizione, si riuniranno Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia

Qui ed ora

Alessandra Mussolini capolista per Forza Italia in Campania, l’ultima cartuccia di Berlusconi

Corsi e ricorsi storici, la storia si ripete, diceva il filosofo napoletano Giambattista Vico. E anche la politica segue questa regola. Così come, accadde cinque anni fa, Alessandra Mussolini torna

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi