Campania :Detenuto devasta celle e infermeria

Violenta aggressione ieri sera, nel carcere di Ariano Irpino (Avellino) dove un detenuto con problemi psichici, dopo aver distrutto due celle detentive e il locale dell’infermeria, si è scagliato contro due agenti della polizia penitenziaria che sono stati costretti a ricorrere alla cure mediche: per uno la prognosi è di sette giorni. A rendere noto l’episodio è l’Uspp (Unione Sindacati di Polizia Penitenziaria).
“Ennesimo episodio di violenza ad Ariano Irpino, – commenta Ciro Auricchio, segretario regionale dell’Uspp – pochi giorni fa un’altra aggressione ai danni di altri due agenti”. Per Auricchio nelle carceri “sono troppi i detenuti affetti da evidenti disturbi psichiatrici e pochi gli strumenti di sostegno”. “Siamo vicini ai colleghi aggrediti – conclude Auricchio – che malgrado le gravi carenze d’organico e il sovraffollamento, già più volte segnalati, con grande spirito di sacrificio mantengono l’ordine e la sicurezza nelle strutture penitenziarie”. 

FONTE ANSA

Previous TRAFFICO DEI FARMACI A CASERTA: FALSE RICETTE INTESTATE A PERSONE DECEDUTE O IGNARE E I FARMACI ANDAVANO IN EUROPA DELL'EST
Next Ratzinger:"Basta stolto pregiudizio contro Bergoglio"

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Il Tic… nervoso degli utenti

di Carlo Fedele Il nuovo sistema tariffario dei trasporti in città e Provincia è partito e Dio solo sa se arriverà e quando arriverà alla comprensione di tutti. Volevano complicare

Economia e Welfare

TIM COOK: ” TEMIAMO CHE LA MUSICA SIA PRIVATA DELL’ UMANITA’, CHE DIVENTI UN MONDO DI BIT E BYTE”

“Temiamo che la musica sia privata dell’umanità, che diventi un mondo di bit e byte invece che di arte e creatività“. Ad esprimere questa paura è il Ceo di Apple,

Economia e Welfare

CONFCOOPERATIVE CAMPANIA, L’AGROALIMENTARE FA SISTEMA. PROGETTO UNITARIO SULLA FILIERA DEL CIBO

Dare più forza e coesione alla cooperazione agricola, agroalimentare, della pesca e dell’acquacoltura, mettendo al centro il valore del cibo e il modello dell’impresa cooperativa. È quanto emerso nel corso

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi