CAMPANIA, LA CONSIGLIERA ALLE PARI OPPORTUNITA’ LOMAZZO:” NELLE GIUNTE COMUNALI CIO’ CHE MANCA E’ UN ‘EQUA RAPPRESENTANZA DI GENERE”

“A seguito di numerose segnalazioni pervenute all’Ufficio da parte di cittadini, associazioni, movimenti ed istituzioni che lamentano la mancata attuazione della normativa vigente in materia di equa rappresentanza di genere nella composizione della Giunte comunali, anche a seguito delle diffide inviate ai Comuni inadempienti, mi sono rivolta direttamente ai Prefetti di Avellino, Benevento, Caserta , Napoli, Salerno per affermare il principio costituzionale antidiscriminatorio“. Cosi rende noto  la Consigliera di Parità Regione Campania, Domenica Marianna Lomazzo che ha inviato il testo, per conoscenza, anche al Sottosegretario Maria Elena Boschi, Dipartimento per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, aggiungendo che:” L’equa rappresentanza di genere, principio garantito dalla Costituzione  , può essere derogato solo per consentire la continuità dello svolgimento delle funzioni politiche, quando l’impossibilità di assicurare la presenza dei due generi sia adeguatamente provata tramite un’accurata e approfondita istruttoria e un’altrettanta adeguata motivazione, come ha ribadito con la sentenza 406/2016 la quinta sezione del Consiglio di Stato, che si è pronunciata sulle condizioni necessarie per derogare al comma 137 della legge Del Rio, secondo cui nelle Giunte dei Comuni con popolazione superiore a 3mila abitanti nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura inferiore al 40%” mentre “Relativamente ai Comuni con popolazione inferiore ai 3mila abitanti, il principio di uguaglianza tra uomini e donne viene sancito dagli artt. 3 e 51 della Costituzione e dall’art. 23 della Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea. Inoltre, l’art. 6, comma 3, del D. Lgs. 267/2000 vigente. l’art. 46, comma 2, del medesimo decreto legislativo prevede che: ‘Il sindaco e il presidente della provincia nominano, nel rispetto del principio di pari opportunità tra donne e uomini, garantendo la presenza di entrambi i sessi, i componenti della giunta, tra cui un vicesindaco e un vicepresidente, e ne danno comunicazione al consiglio nella prima seduta successiva alla elezione’. A questi principi di civiltà prima che normativi, va aggiunta una consolidata giurisprudenza amministrativa, che non ammette ritardi o elusioni nell’applicazione della normativa vigente in materia, avendo la norma sulla rappresentanza di genere valore precettivo e cogente così come ribadito più volte dal Consiglio di Stato ed in particolare nella sentenza del 18 dicembre 2013 n. 6073 e successive che afferma ‘l’illegittimità per violazione del principio delle pari opportunità il decreto di nomina degli Assessori tutti di sesso maschile della Giunta Municipale”.Prosegue la Lomazzo :”la necessità di sollecitare i Sindaci ad ottemperare al dettato normativo vigente per garantire un’equa rappresentanza di donne e di uomini nei luoghi delle decisioni e per rendere, così, il nostro paese concretamente democratico ed inclusivo di tutte le differenze e, soprattutto, di promuovere le competenze, le sensibilità e la concretezza delle donne nel risolvere i problemi, e dunque, la loro giusta presenza nei luoghi dove esse sono sottorappresentate”. In conclusione, la Consigliera di Pari Opportunita’, afferma:”Pertanto alla luce della normativa vigente in materia si è reso necessario rivolgersi ai Prefetti per sollecitare i Sindaci del territorio provinciale ad adeguarsi al dettato normativo, garantendo una equilibrata presenza di donne ed uomini nelle Giunte, e ciò anche al fine di evitare inutili e dispendiosi contenziosi che frequentemente si registrano nel territorio regionale e di contribuire a sbloccare un sistema deficitario in termini di democrazia rappresentativa”.

Previous BONIFICA EX DISCARICA DI CALVI (BN), LA COMMISSIONE EU RISPONDE A PEDICINI: I LAVORI NON SONO OPERATIVI, I FONDI EUROPEI VANNO RESTITUITI
Next GOLF , LA 74ESIMA EDIZIONE DELL'OPEN D'ITALIA : PUNTA DI DIAMANTE VERSO LA RYDER CUP !

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

Presentazione all’ACLI di Napoli del libro di Nino Mandalà e Laura Ephrikian. Un incontro toccante, un viaggio nella proprio coscienza.

Si è tenuto oggi Venerdì 21 Febbraio 2020, nella sede provinciale dell’ACLI di Napoli la presentazione del libro : “ Lettere a Laura dal mondo di nessuno”. Un mondo racchiuso

ultimissime

Diritto allo studio in carcere: la nuova sfida del post pandemia

L’inviolabilità del diritto allo studio è sancita dall’art. 34 della Costituzione italiana, che stabilisce, appunto, che la scuola è aperta a tutti, senza alcun riferimento alle condizioni personali dello studente

ultimissime

Ventura: ‘adrenalina Spagna, ma non mi toglie sonno’. Bonucci: ‘Italia in Spagna per stupire, a Madrid senza paura’.

”La sfida con la Spagna non mi toglie il sonno, anzi confesso che sono eccitato”. Così Gian Piero Ventura parlando della trasferta di sabato a Madrid decisiva per le qualificazioni

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi