CAMPANIA , MALTEMPO :UNA NAVE DELLA CAREMAR HA URTATO CONTRO LA BANCHINA DEL PORTO DI CASAMICCIOLA

Il maltempo in questi giorni si è abbattuto su tutta la Campania e lo testimoniano i tanti eventi avvenuti nelle ultime ore . Infatti , una nave della Caremar, il Fauno , ha urtato il pontile e la banchina del porto di Casamicciola, nell’isola di Ischia, a causa di forti raffiche di vento di grecale che imperversa nel Golfo di Napoli. Il comando di bordo, con una serie di manovre, è riuscito ad allontanarsi dalla banchina e ad uscire dal porto di Casamicciola che è rimasto aperto, si apprende da Andrea Meloni, comandante della Guardia Costiera.

Anche  nelle ore precedenti a tale evento  ,il vento si sta facendo più intenso :lo testimonia la tragedia sfiorata sull’asse di supporto Nola-Villa Literno, nel Napoletano: a causa del forte vento un cartello stradale è caduto sulla carreggiata; nessuna automobile, secondo quanto confermato dalla Polizia stradale, è stata colpita.
Il crollo si è verificato all’altezza di Caivano (Napoli) in direzione Villa Literno. I vigili del fuoco sono sul posto per liberare la carreggiata; al momento sull’asse si sono create delle code.

Previous M5S, Cammarano: “Il fallimento targato De Luca-Alfieri agli Stati Generali dell’Agricoltura”
Next Napoli : Maxisequestro prodotti a rischio

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

LONDRA, PRIMO BILANCIO DELLE VITTIME DELL’ATTENTATO

A diverse ore dall’attentato di Londra, già si può tracciare un primo bilancio di persone “coinvolte” da questo folle gesto compiuto da un uomo orientale di circa 40 anni: a

ultimissime

Il Pd cosa deve fare per riavvicinarsi alla gente? Il dibattito interno del partito

Negli studi di Julie Italia si è svolto un dibattito, moderato dal prof. Samuele Ciambriello, dove si sono confrontate le diverse anime del Pd. Il consigliere regionale Gianluca Daniele fa

ultimissime

La pace in Centrafrica inizia con una firma storica,grazie alla mediazione della Comunità di Sant’Egidio.

Il momento della firma è stato accompagnato dal canto. Mentre le note fluivano, i volti di qualcuno, nelle numerose delegazioni presenti, hanno tradito l’emozione. La penna del ministro degli Esteri,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi