CAMPANIA , PEDOFILIA IN RETE : 26 LE RAGAZZE COLPITE

Si faceva mandare foto intime di minorenni con le quali aveva avviato una relazione via chat. Poi le ricattava: avrebbe diffuso quanto in suo possesso se non gli avessero consegnato altre immagini o filmati.

In qualche caso con la minaccia di inviare filmati riconducibili al terrorismo islamico per suscitare timore nelle minorenni. Un 21enne, residente a Prignano sulla Secchia (Modena) è stato arrestato dai Carabinieri di Ischia in collaborazione con quelli di Sassuolo. Decisiva la denuncia del padre di una vittima.Sono 26 i casi di pedofilia in rete accertati dai Carabinieri nell’indagine. Le 26 ragazze minorenni sono residenti su tutto il territorio nazionale.

Previous Tanzania: si rovescia il traghetto, rimangono 127 migranti morti
Next GIGLIO GROUP, E-COMMERCE 4.0 GESTIRA' THE BLONDE SALAD, GIA' IMPERO

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

L’ITALIA PUO’ RIPARTIRE SOLO SE VIENE IMPRESSA DAVVERO LA SVOLTA DEMOCRATICA DI RENZI

Perché la ripresa italiana si attui e si consolidi vi è la necessità che anche negli enti locali, nelle regioni e nelle città, si compia, finalmente, la svolta impressa dal

Qui ed ora

IL COMMENTO DEL PD DI TORRE ANNUNZIATA ALL’ARRESTO DI CARMELA GIONTA

Il Partito Democratico intende esprimere viva felicitazione per l’ennesimo importante risultato conseguito da magistratura e Forze dell’Ordine nella lotta alla criminalità organizzata locale. L’arresto eccellente dei giorni scorsi è la

Qui ed ora

IL CASO DI FEDERICO PIZZAROTTI. QUANTO È DIFFICILE DIALOGARE COI VERTICI DEL M5S?

La sospensione di Federico Pizzarotti dal Movimento 5 Stelle richiama uno scenario già visto, e non per le solite ragioni. La prima cosa che viene in mente, e a ragione, è

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi