Campania : Vincere il caldo con frutta e verdura del territorio

Difendersi dal caldo mangiando sempre frutta fresca, sia a pranzo che a cena. Contro il rischio di colpi di calore, è bene consumare cibi ricchi di vitamine, sali minerali e liquidi preziosi, suggerendo di mangiare molta frutta fresca che contiene fino al 90% di acqua: il miglior modo per combattere il caldo, e sono ricche di potassio, calcio e ferro, indispensabili per rinvigorire l’organismo e reintegrare acqua e sali minerali persi con l’eccessiva sudorazione. Con l’arrivo del grande caldo qualche consiglio su come poter prevenire il rischio di colpi di calore che potrebbero creare problemi alla salute della popolazione a rischio: anziani, assuntori di farmaci e bambini. Così sono intervenuti il Rappresentante della Consulta Nazionale dell’Agricoltura, già Delegato della Provincia per il settore Agricolo, e componente del Dipartimento Nazionale Ambiente Territorio Turismo Agroalimentare Rosario Lopa e Alfredo Catapano, componente del Dipartimento Commercio e Pmi del MNS.

Previous PALERMO ,SEQUESTRATE 20 TONNELLATE DI HASHISH
Next NUOTO ,SHOW ITALIANO AGLI EUROPEI DI GLASGOW :CONQUISTATI ALTRI TRE ORI

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Bankitalia, cresce record debito a 2.327 mld

Nuovo record assoluto per il debito pubblico italiano che a maggio è aumentato di 14,6 miliardi rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.327,4 miliardi. E’ quanto si legge nel

Economia e Welfare

Gianni Pittella :”L’Unione Europea aiuti al più presto la Sierra Leone”

“L’UE aiuti al più presto la Sierra Leone! Il numero delle vittime in Sierra Leone continua ad aumentare in seguito a inondazioni e frane dei giorni scorsi. Nella capitale Freetown

Economia e Welfare

TURISMO A FERRAGOSTO: BOOM NAPOLI ,CHE BATTE VENEZIA E FIRENZE

Ferragosto 2016, caldo gradevole, sole, mare ma anche tanta cultura. Napoli in prima fila tra le città d’arte del nostro Paese. La città partenopea rispetta le aspettative, in linea con

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi