Cantieri fermi sono 600, valgono 36 miliardi

Le opere bloccate tra piccoli e grandi cantieri sono oltre 600, per un valore di 36 miliardi, che diventano 125 calcolando le ricadute sull’intero sistema economico nazionale. E’ quanto si legge in uno studio della Filca Cisl. Se ripartissero tutti l’impatto sull’occupazione sarebbe di circa 350 mila posti di lavoro. Il settore delle costruzioni dall’inizio della crisi ad oggi ha perso 620mila posti di lavoro. Nello stesso periodo sono “scomparse” 120 mila aziende. Il valore dell’edilizia nel Pil nazionale è passato dall’11,5% del 2008 all’8% attuale. Nello stesso periodo il valore delle costruzioni nel Pil è crollato dal 29% al 17%. “La Tav va fatta”, dice il segretario generale della Filca Cisl, Franco Turri, “senza siamo fuori dall’Europa”.

Previous Matteo Salvini a Canale 21 “ Basta con De Luca e De Magistris. In Campania con la Lega “
Next Da sbadiglio a orango, 230 nuove emoji

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Vomero, piazza Fuga: finalmente liberata dal cantiere

” Finalmente, seppur con un ritardo di circa due mesi, rispetto al termine del 12 ottobre scorso, così come indicato nella disposizione dirigenziale n. 317 del  20 settembre 2016, l’area

Economia e Welfare

SOPRALLUOGO DEI RADICALI NEL CARCERE DI POGGIOREALE:”CELLE FATISCENTI, SOVRAFFOLLAMENTO E MALATI SENZA CURE. PROSEGUE LA BATTAGLIA PER L’AMNISTIA.”

Il senatore Orellana visita Poggioreale coi Radicali: sovraffollamento, celle fatiscenti e malati senza cure 2123 detenuti su 1600 posti disponibili, patologie gravi non curate e celle fatiscenti: la visita del

Economia e Welfare

RICCHEZZA DELLE FAMIGLIE ITALIANE: DA UN’ANALISI DEL CENTRO STUDI IMPRESALAVORO, NON E’ STATA RECUPERATA LA CRESCITA DEL 2006

Negli  ultimi 10 anni la crescita in termini  del volume delle attività finanziarie detenute sotto varie forme dalle famiglie italiane è cresciuta  segnando però nel 2015 ancora una flessione dell’1,7%

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi