CASERTA: I PARENTI DEI BOSS SONO STATI SFRATTATI DALLA LORO VILLA

Le forze dell’ordine hanno sviluppato  lo sgombero della villa del boss del clan Belforte Antonio Della Ventura, a Caserta, in via Petrarelle, nella frazione Santa Barbara. La villa era già stata confiscata tempo  addietro  e presa in carico dall’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati, ma i parenti del boss, attualmente detenuto al 41 bis, non aveva rispettato l’ordine di lasciare l’immobile. Della Ventura è ritenuto il referente del clan di Marcianise nel capoluogo di  Caserta.
L’operazione interforze eseguita dalla  Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale, è stata eseguita come  una sorta di “sfratto” ordinato dall’Agenzia Nazionale, è partita questa mattina; non ci sono stati problemi di ordine pubblico, e gli occupanti, tra cui la figlia del boss, hanno accettato di abbandonare la villa; entro qualche giorno la lasceranno.
Il bene sarà acquisito al patrimonio comunale e riutilizzato per fini meramente sociali.

Previous NAPOLI , RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI :GLI AZZURRI PREPARANO LA "SFIDA SCUDETTO" CONTRO LA JUVENTUS
Next SPOTIFY: PRESTO IN ARRIVO LE NOVITA' PER L'APP PIU' SCARICATA PER LA MUSICA

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

RENZI, ESPLODE SUI MIGRANTI: “VANNO AIUTATI A CASA LORO”

Matteo Renzi esplode su facebook, e lo fa contro ai migranti. Il post lanciato sul social, recita così:”Noi non abbiamo il dovere morale di accoglierli, ripetiamocelo. Ma abbiamo il dovere

Qui ed ora

IL PAPA AI PARROCI DI ROMA : “ GESU’ E’ IL PERNO DELLA NOSTRA FEDE “

“Per noi quel piede inchiodato al suolo, intorno al quale facciamo perno, è la croce di Cristo. La fede, il progresso e la crescita nella fede, si fonda sempre sulla

Qui ed ora

Libia:Shoukry, spingere su soluzione Onu

Il ministro degli Esteri egiziano, Sameh Shoukry, ha affermato che “è importante spingere la soluzione dell’inviato dell’Onu per mantenere l’integrità della Libia” e “affrontare il terrorismo”. Il capo della diplomazia

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi