CASTEL DELL’OVO : ARRIVA LA SCULTURA DI DIEGO ARMANDO MARADONA

Un altro grandissimo riconoscimento per Diego Armando Maradona , simbolo del Napoli ! Infatti ,dal  22 al 30 ottobre 2017, nelle sale dello splendido Castel dell’Ovo, sarà esposta una scultura dedicata al “Pibe De Oro”.

L’opera è stata realizzata da Ciro Andriuolo, ed è inserita nella mostra intitolata Linea-Luce-Spazio. La scultura ha preso il nome di “Omaggio al Pibe de Oro Maradona”, sarà di circa 3 metri con una larghezza di un 1,60 metri e un peso di 60 chili, e avrà una struttura di acciaio bagnato nel rame. Un’opera che sintetizza l’importanza di Maradona per l’intera Napoli e che ricorda le grandi “imprese” calcistiche di una leggenda come il fuoriclasse argentino .

Previous NAPOLI: LOCALIZZATO E ARRESTATO L'ELEMENTO DI SPICCO DEL CLAN DI LAURO, EMANUELE NIOLA LATITANTE DA MESI
Next "NAPOLI BUSKERS FESTIVAL", IL PRIMO FESTIVAL DEGLI ARTISTI DI STRADA A NAPOLI

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

Terra dei fuochi. Uno screening genetico permanente sui bambini

Uno screening genetico permanente sui bambini della Terra dei Fuochi. E’ il monito  degli oncologi riunitisi al Centro Polispecialistico di Torre Annunziata in occasione del workshop sull’oncologia personalizzata coordinato da

Approfondimenti

Musica e il resto scompare. Anche la 70ma edizione del Festival della Canzone, parla al cuore con canzoni dolci e romantiche, ma dai ritmi scatenati.

Di tutte le arti, la musica è l’unica capace di scatenare emozioni profonde e contrastanti: gioia, commozione, serenità, malinconia, voglia di muoversi.  La Musica è la melodia che accompagna con

Approfondimenti

NELLA CORNICE DI CASTELLAMMARE DI STABIA SI RINNOVA L’APPUNTAMENTO CON IL “MEETING DEL VINO CAMPANO”

Questo weekend, ovvero Sabato 25 e domenica 26 novembre 2017, a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli,  si rinnova l’appuntamento con il “Meeting del Vino Campano”, l’evento, giunto alla quarta edizione, nato

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi