Catalogna, il premier spagnolo Rajoy: ‘Il referendum non si farà’. ‘Non è mai stato legale o legittimo, ora è solo una chimera impossibile’

Il premier spagnolo Rajoy ribadisce il suo no al referendum per l’indipendenza catalana. “Il referendum non può essere celebrato, non è mai stato legale o legittimo, ora è solo una chimera impossibile. Lo Stato ha agito e continuerà a farlo, ogni illegalità avrà la sua risposta. La disobbedienza alla legge è l’opposto della democrazia. Siete ancora in tempo – avverte – per evitare danni maggiori”.
A BArcellona, situazione sempre più incandescente dopo che questa mattina la Guardia Civil spagnola ha attuato un blitz nelle sedi del governo catalano arrestando 14 persone, 10 delle quali alti funzionari fra cui il braccio destro del vicepresidente Oriol Junqueras, Josep Maria Jovè. Secondo la Efe, che cita fonti dell’operazione, i detenuti al termine dell’operazione potrebbero essere 17. Fra gli ultimi arrestati, il direttore del dipartimento di attenzione ai cittadini del governo Jordi Graell e il presidente del Centro delle telecomunicazioni Jordi Puignero. La mossa, che costituisce una svolta nella strategia di Madrid per impedire il referendum sull’indipendenza del 1 ottobre, ha provocato la protesta spontanea di migliaia di persone, che sono scese in piazza in difesa delle istituzioni catalane, bloccando alcune strade del centro di Barcellona.
Unità antisommossa della polizia hanno preso posizione davanti alla sede del partito indipendentista di sinistra Cup a Barcellona, riferisce El Periodico online, in attesa di un ordine giudiziario per entrare. Su twitter il partito antisistema ha reso noto di avere tolto dalla sede e “distribuito in tutto il paese” tutto il materiale elettorale per il referendum del primo ottobre, dichiarato “illegale” da Madrid.
Ci sono stati momenti di tensione e brevi tafferugli fra manifestanti indipendentisti e Guardia Civil spagnola davanti ad una sede del governo catalano mentre gli agenti scortavano uno dei dirigenti dell’amministrazione arrestati nel blitz di questa mattina. Non risulta ci siano stati feriti o persone arrestate. I manifestanti hanno cercato di bloccare il passaggio del convoglio.
Davanti alla sfida dell’indipendenza catalana, che “non rispetta la legge”, “logicamente lo stato deve reagire” ha detto il premier spagnolo Mariano Rajoy dopo il blitz. Nessuno stato al mondo può accettare quanto stanno facendo: erano avvertiti, ha aggiunto, sapevano che il referendum non si può fare perché contrario alla sovranità nazionale e al diritto di tutti gli spagnoli di decidere cosa vogliono per il loro Paese”.

Previous LAZIO-NAPOLI , LE DICHIARAZIONI POST-GARA DI MAURIZIO SARRI :" SONO SODDISFATTO DELLA REAZIONE DELLA SQUADRA !LA DIFFICOLTA' E' MANTENERE LA CONCENTRAZIONE PER DIECI MESI ".
Next CASTELLAMARE PUNTA ALLA VALORIZZAZIONE E ALLA PROMOZIONE DEI PRODOTTI TIPICI CAMPANI CON LA MANIFESTAZIONE "VINI IN CENTRO"

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Gb, trovati 39 corpi in un container: tra le vittime anche un adolescente.

Trentanove corpi senza vita sono stati trovati stipati nel container di un camion in una zona industriale nell‘Essex, nel sud-est dell’Inghilterra. Tra le vittime anche un adolescente. Lo scrive la Bbc, aggiungendo che il

ultimissime

NAPOLI: SONO STATE RAFFORZATE LE MISURE DI PREVENZIONE GENERALE E DI CONTROLLO DEL TERRITORIO IN OCCASIONE DELLA PASQUA

Sono state rese più forti, e quindi rafforzate, in occasione delle festività pasquali, del 25 aprile e del 1 maggio le misure di prevenzione generale e di controllo del territorio

ultimissime

CONSIGLIO REGIONALE CAMPANIA: PRESENTE IN AULA GRAZIANO (PD), IL MOVIMENTO 5 STELLE ABBANDONA PER PROTESTA

Caso Graziano, M5S: Abbandoniamo aula, collusione insopportabile nell’anniversario strage di via D’Amelio  “Per una protesta morale ed etica il Movimento 5 Stelle ad inizio seduta del Consiglio regionale della Campania

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi