CATALOGNA: SCADE L’ULTIMATUM MENTRE IL PRESIDENTE PUIDGEMONT CHIEDE IL DIALOGO

Il presidente della Generalitat, Carles Puigdemont, non risponde esplicitamente al premier spagnolo Mariano Rajoy se abbia o meno dichiarato l’indipendenza della Catalogna, e propone due mesi di dialogo attraverso una mediazione. Nella sua risposta, inviata tramite  fax prima dello scadere dell’ultimatum alle 10 di mattina Puidgemont richiede inoltre un confronto diretto con Rajoy. Il presidente catalano Carles Puigdemont nel documento che ha inviato oggi al governo di Madrid “non ha risposto” alla domanda che gli è stata posta, ha detto il ministro della Giustizia spagnolo Rafael Català. Puigdemont chiede di cessare  la “repressione” contro la cittadinanza catalana, riferendosi alle violenze della polizia durante il referendum del 1 ottobre, e contro il ‘Govern’ per vie giudiziarie. Lo scrive la stampa spagnola.

Nella lettera di quattro pagine il presidente catalano propone una riunione urgente al premier spagnolo, Mariano Rajoy, e che “le istituzioni e personalità internazionali, spagnole e catalane”, che hanno chiesto di sospendere i risultati del referendum sull’indipendenza della Catalogna, possano esplorare la via del negoziato e verificare l’impegno di ciascuna parte per trovare una soluzione condivisa”. Con un tono che El Pais definisce “dialogante”, Puigdemont dichiara  di aver “sospeso” la dichiarazione di indipendenza e di aver proposto “un’offerta sincera di dialogo. Non l’ho fatto per debolezza – scrive il presidente catalano  ma per avanzare una proposta onesta per trovare una soluzione per il rapporto tra lo Stato spagnolo e la Catalogna, rimasto bloccato da molti anni”. Puigdemont assicura inoltre che la “priorità” del suo governo è “cercare con determinazione il modo di dialogare: vogliamo parlare, come fanno le democrazie”, aggiunge.Il leader del Partido Popular del premier Rajoy in Catalogna Xavier Albiol ha reagito su Twitter alla risposta del presidente catalano affermando che “questo uomo è un incosciente“. Puigdemont non ha risposto ‘sì’ o ‘no’, come esigeva Rajoy, alla domanda se abbia effettivamente dichiarato l’indipendenza.

Previous IL PAPA ALLA FAO:" IL PATTO MONDIALE PER UNA MIGRAZIONE SICURA, REGOLARE E ORDINATA RICHIEDE UN'AZIONE INTERGOVERNATIVA COORDINATA E SISTEMATICA DI ACCORDO CON LE NORME INTERNAZIONALI ESISTENTI"
Next 40 barboni torinesi pronti per l'Oscar. In corsa per Academy il docu-film 'Al di qua' di Corrado Franco

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA.Con la vita tutta intera, come Madre Teresa e il Papa.

Nella Giornata nazionale per la vita del 5 febbraio i vescovi italiani invitano a riflettere sull’esempio di Madre Teresa e sugli insegnamenti del Papa. Accomunati da una visione coerente dell’uomo.

ultimissime

PERCHE’ E’ UTILE L’INIZIATIVA DI D’ALEMA.ANCHE SE LA CONTESA TRA I SI E NO SUL REFERENDUM E’ TROPPO PROVINCIALE!

di Vito Nocera Fa un certo effetto vedere esultare tanti che in questi ultimi anni, pur riconoscendone intelligenza e qualita’, hanno sempre sorvolato ( o si sono espressi contro) quando

ultimissime

Terremoto Ischia:secondo anniversario,tempi lunghi per la ricostruzione.

Due anni dopo Ischia ricorda il suo terremoto; questa sera con una messa ed una fiaccolata l’isola celebrerà il secondo anniversario del sisma agostano che fece 2 morti e numerosi

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi