Centro di Servizio al volontariato della Basilicata: una realtá innovativa

Il CSV Basilicata è l’Associazione di Associazioni che gestisce dal 2002 il Centro di Servizio al Volontariato della Basilicata.
Sempre nel 2002, alla base associativa originaria si aggiunge l’Associazione di associazioni “Volontariato Materano” e nasce così quello che è tuttora il Centro Servizio Volontariato di Basilicata.
Nel corso del tempo, in virtù dell’obiettivo di allargamento della compagine associativa e grazie alla costituzione delle Reti Territoriali del Volontariato, alle 30 associazioni fondatrici si sono progressivamente aggiunte le associazioni elette dalle Reti stesse.
Attualmente, la platea assembleare del CSV Basilicata è composta da 71 associazioni.
Il CSV Basilicata aderisce al CSVnet, Coordinamento Nazionale dei Centri servizio per il Volontariato in Italia e, unico CSV nel Sud Italia, è membro del CEV, Centre Européen du Volontariat, network dei Centri di Servizio a livello europeo, con sede a Bruxelles.

Previous VENEZUELA, REFERENDUM CONTRO MADURO
Next IL GENIO DI MARC CHAGALL: TRA ARTE, TEATRO, MUSICA E TECNOLOGIA

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

REGIONE CAMPANIA : IL PRESIDENTE DE LUCA AL “RUGGI D’ARAGONA “INSIEME AL MINISTRO FEDELI

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e Valeria Fedeli, Ministro dell’Istruzione sono stati in visita presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria OO.RR. San Giovanni di Dio Ruggi d’Aragona (Salerno) in

Economia e Welfare

Vincenzo De Luca: “Caldoro ha distrutto il settore agricolo campano”

Si è svolto a Caserta, nella sala congressi dell’Hotel Plaza, l’incontro organizzato e promosso dal Pd Campano sulla filiera dell’agroalimentare e sull’agricoltura, denominato “Terra buona e di eccellenza”. L’appuntamento, che

Economia e Welfare

REGIONE CAMPANIA, CIARAMELLA: ” RIDURRE LO SPRECO ALIMENTARE SI SOSTANZIA IN UN NUOVO APPROCCIO MENTALE DI MAGGIORE SENSIBILITA’ E IMPEGNO SOLIDALE”

 “Ridurre lo spreco alimentare  non è solo un obiettivo di recupero materiale e di distribuzione a chi non ha, ma si sostanzia in un nuovo approccio mentale di maggiore sensibilità

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi