CHOCOLATE DAYS. LA FESTA DEL CIOCCOLATO ARTIGIANALE A CASERTA FINO AL PRIMO DICEMBRE

Degustazioni e laboratori dei migliori maestri cioccolatieri provenienti da Campania, Sicilia, Lombardia e Puglia. Chocolate Days, la Festa del Cioccolato artigianale, è in corso a Caserta fino al primo dicembre, ogni giorno dalle 10 alle 24. Il rituale evento annuale si svolge in piazza Gramsci, angolo viale Douhet, trasformata ancora una volta in un vero “salotto della dolcezza”, proprio vicino alla maestosa Reggia di Caserta.

La manifestazione itinerante, nata grazie all’impegno del Movimento Turismo del Cioccolato e delle Eccellenze Italiane, presieduto da Gianfranco Ferrigno, presenta quest’anno un programma estremamente ricco e articolato. L’evento, nato da un’idea del Claai Salerno, è patrocinato dal Comune di Caserta con la collaborazione di Tanagro Legno Idea, che mette a disposizione le caratteristiche strutture in legno che ospitano i produttori di cioccolato.

Chocolate Days nasce a Salerno cinque anni fa e progressivamente ha fatto tappa in varie città campane: Pompei, Caserta,  Avellino. La manifestazione è cresciuta di anno in anno. Vero è che farà tappa anche a Milano davanti al Castello Sforzesco agli inizi di marzo. L’evento nasce con l’intento di far conoscere il vero cioccolato artigianale, le sue proprietà nutrizionali, le caratteristiche di un prodotto che nasce dalle tecniche e dalla creatività degli artigiani. Nelle varie edizioni hanno partecipato vari cioccolatieri provenienti da tutta Italia, ognuno con i suoi prodotti unici in cioccolato, con le proprie specialità. Nell’ambito della tre giorni due appuntamenti particolarmente “dolci”. Domani sabato 30 novembre alle ore 18 il maestro pasticciere Enrico Mungiguerra preparerà una golosissima torta al cioccolato. Quindi, domenica primo dicembre alle 12 dolce appuntamento con la nota cioccolatiera Anna Chiavazzo del Giardino di Ginevra e il suo cioccolato snack: barrette di riso soffiato, cereali e frutta secca.

Per l’intera durata dell’evento a Caserta, i visitatori potranno assistere ai laboratori che si terranno ogni sera con la presentazione dei vari tipi di cioccolato. Inoltre, all’interno del villaggio si potranno assaggiare le specialità di cioccolato di Modica, il cioccolato artigianale irpino, cremini in tanti gusti, mostaccioli campani, liquori artigianali. E poi cannoli, pasta di mandorla, croccante, pistacchio e cassata, tutti siciliani. E ancora dolcetti alle castagne, cioccolato perugino, cioccolato artigianale campano, cioccolato vegano e senza glutine, waferini al cioccolato, torrone artigianale, creme spalmabili, liquirizia calabra. La manifestazione farà tappa nella città di Benevento nel 2020.

Previous Staff Di Maio: "Sui giornali ricostruzioni false, non ha mai detto di voler far cadere il governo"
Next Terra fuochi: rifiuti contro De Luca. Gli attivisti: "Non esiste altra strada, o lui o la nostra terra".

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

Padre Bartolomeo Sorge:La mia Chiesa tra Martini e Bergoglio

Gli anni sono quasi ottantanove. Il gesuita padre Bartolomeo Sorge, già direttore di Civiltà cattolica , già artefice della primavera di Palermo che scosse la società mafiosa, il maggiore esperto

Approfondimenti

Il profilo su Facebook si eredita

Facebook deve assicurare ai genitori l’accesso al profilo sul social network della figlia morta sei anni fa. È una sentenza del tribunale federale di Karlsruhe destinata a fare storia, perché,

Approfondimenti

La dieta mediterranea cresce all’estero e cala in Italia

La dieta mediterranea, un sistema nutrizionale e uno stile di vita che fanno bene a salute e ambiente, piace più all’estero che in Italia dove viene seguita dal 41% della

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi