Cinque arresti per truffa da 10 milioni nel Cilento.

I finanzieri del comando provinciale di Salerno sono impegnati da questa mattina nello svolgimento di 11 perquisizioni, di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di cinque persone. L’associazione per delinquere di natura “familistica” era composta da quattro persone: il proprietario di un noto impianto di calcestruzzo e sua figlia, veri dominus del gruppo e già arrestati per bancarotta fraudolenta nel 2013, un fratello con il ruolo di prestanome nelle diverse società satellite ed il marito della figlia, imprenditore originario della provincia di Napoli. Oltre a queste quattro persone c’è anche un carabiniere coinvolte nelle indagini. Questa associazione reimpiegava capitali accumulati con delle operazioni di bancarotta nel settore edile. I finanzieri hanno sequestrato beni per un valore di 10 milioni, tra cui un intero impianto di produzione di calcestruzzo, 37 terreni.

Previous Esplode ordigno, a Torre Annunziata
Next Carcerati: lavoro come diritto e dignità .Un convegno a Napoli

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Giorgio Zinno: “Il bilancio dei primi sei mesi è positivo ma si può sempre fare di più”

Il Sindaco di San Giorgio a Cremano tra bilanci e prospettive in tema di politiche sociali, incontra i cittadini per il brindisi di Natale di Chiara Auristo In occasione del

Economia e Welfare

Salvini: “Ridiscutere Dublino sarebbe un segnale positivo dallʼUe”

La disponibilità del nuovo presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, alla ridiscussione del trattato di Dublino sul diritto d’asilo “sarebbe auspicabile: noi lo chiediamo da anni”. A dirlo

Economia e Welfare

ERRORI GIUDIZIARI:IN CARCERE INGIUSTAMENTE PER 18 ANNI.I GIUDICI NON SONO INFALLIBILI!

 Il caso di un altro detenuto che non ha commesso nessun reato.Dopo 18 anni trascorsi dietro le sbarre per essere stato condannato ingiustamente a trent’anni per con l’accusa di essere

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi