Clima, studi certificano: l’impatto dell’uomo sul clima è così forte che sovrasta tutto e il pianeta risponde globalmente.

In climatologia l’espressione riscaldamento globale (traduzione dall’inglese global warming, tradotto talvolta con riscaldamento climatico o surriscaldamento climatico) indica il mutamento del clima terrestre sviluppatosi nel XX secolo e tuttora in corso. Tale mutamento è attribuito in larga misura alle emissioni nell’atmosfera terrestre di crescenti quantità di gas serra (con conseguente incremento dell’effetto serra) e ad altri fattori che la comunità scientifica ha rilevato come imputabili all’attività umana. Negli ultimi anni il riscaldamento globale sta avanzando a una velocità che non trova eguali negli ultimi 2000 anni, così esteso da riguardare il 98% del pianeta. Lo indicano due ricerche pubblicate sulle riviste Nature e Nature Geoscience e coordinate entrambe da Raphael Neukom, dell’Università svizzera di Berna. Tutte e due si basano sui dati relativi all’andamento del clima dall’epoca dell’Impero Romano fino alla fine del ventesimo secolo. 

Clima, Università di Berna: riscaldamento mai così veloce in 2000 anni

Nel ricostruire 2000 anni di storia del clima i ricercatori hanno utilizzato 700 indicatori, come gli anelli di accrescimento degli alberi e i dati relativi all’analisi delle carote di ghiaccio e dei sedimenti marini e lacustri. E’ emerso così, per esempio, che la Piccola era glaciale che si è verificata tra il XVI e il XIX secolo aveva toccato solo il 12% del pianeta, con picchi diversi fra le varie regioni.

Si è visto inoltre che l’anomalia climatica medievale, un periodo caldo che si è verificato tra il 950 e il 1250, ha riguardato il 40% del pianeta. Cifre che non hanno eguali con quelle del riscaldamento climatico attuale, che riguarda il 98% della superficie del pianeta.

I dati indicano inoltre un crescendo nelle temperature fino alla fine del ventesimo secolo, ossia fino al periodo in cui si ferma la loro analisi. “Quello che emerge con più forza da questi studi è il tema dell’accelerazione dell’attuale cambiamento climatico, della sua velocità”, ha detto commentando i risultati Fabio Trincardi, direttore del dipartimento Terra e Ambiente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr). Se durante i cambiamenti climatici del passato, il pianeta rispondeva in tempi diversi nelle varie regioni, adesso “l’impatto dell’uomo sul clima è così forte che sovrasta tutto e il pianeta risponde globalmente”.

Previous Avitabile & Servillo: è sold out anche il quarto appuntamento di "Passaggio a Sud-Ovest" all'Arena del Fuenti venerdì 26 luglio
Next Mattarella: "Evitare conflittualità: collaborazione favorisce le decisioni"

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

18 APRILE 1948

Ieri, 18 aprile 2016, è stato l’anniversario di un giorno fatidico. Esso segnò un vero spartiacque nella storia italiana. Fu una lotta dura e senza esclusione di colpi. Mai la

Approfondimenti

Google punta alla sicurezza delle pagine web

Google stringe sulla sicurezza della navigazione online. L’ultima versione del browser Chrome (la numero 68), infatti, segnala esplicitamente come “non sicuri” tutti quei siti web che non sono criptati. Si

Approfondimenti

Sedicesima edizione della “Festa del medico sannita”

  Sabato 21 novembre 2015,  alle ore 17.30,  presso l’Auditorium del Seminario Arcivescovile di Benevento, avrà luogo la XVI Festa del Medico  Sannita. Il presidente dell’OMCeO di Benevento Dr. Giovanni

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi