Conte: “Lega isolata in Ue, anche da Orban. Europa disponibile a venire incontro allʼItalia”

“Chiedete a Orban perché non ha seguito Salvini. La Lega s’è trovata isolata, anche con altre forze più a destra di Visegrad. Dai Paesi di Visegrad l’Italia raramente è stata sopportata, a partire dai migranti”. Lo dice Giuseppe Conte, intervenendo ad Atreju. “In Europa c’è molta disponibilità a venire incontro alle esigenze dell’Italia – aggiunge -. Vogliono che un Paese fondatore dia il suo contributo, anche se critico”.

Il capo del governo spiega che il suo ex vice oggi è più a destra dei paesi di Visegrad: “La Lega si è ritrovata completamente poi isolata perché con Afd e altre forze in questo momento sono ancora più a destra di alcuni governi di Visegrad. E l’Italia dai Paesi di Visegrad raramente è stata supportata. E se oggi trovo grandi aperture, non è dai Paesi di Visegrad. C’è modo e modo per interpretare l’interesse nazionale e il nazionalismo, quello è un modo isolazionista. Non è praticabile, perché comunque oggi siamo in un sistema integrato e ragionare come se fossimo isolati non ci porta da nessuna parte”. Non è mancato il commento anche sul rapporto e sulla decisione presa da Renzi “Durante la formazione del governo non ho sentito mai Renzi – precisa Conte -. Mi sono relazionato solo con il leader del PD. Ho sentito Renzi la sera prima che annunciasse i gruppi. Nessuna rabbia, ma gli ho detto che se mi avesse chiamato o avvertito, io –  ma anche in senso positivo – avrei preteso che l’interlocuzione avvenisse anche con il suo gruppo, prima di chiedere la fiducia”.

Previous ACCADEMIA MUSICALE YAMAHA. 21 e 22 SETTEMBRE GIORNATE PORTE APERTE
Next Sfilate di Milano: Jennifer Lopez, è ancora Jungle dress sulla passerella di Versace

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

SIRIA: SONO STATI LANCIATI DEI MISSILI CONTRO AEREI ISRAELIANI NELLO SPAZIO AEREO LIBANESE

Missili siriani sono stati lanciati contro aerei israeliani che operavano ieri nello spazio aereo libanese: lo riferisce la tv israeliana Canale 10 sulla base di informazioni giunte dalla Siria, ma

Qui ed ora

Napoli: un rapinatore sente il suo nome pronunciato dalla vittima voltandosi viene preso dai carabinieri

Aggredisce  una donna per rubarle il cellulare, lei chiama il marito poco vicino, “Giuseppe!”, ma il rapinatore, che porta lo stesso nome, volta lo sguardo, rivelando involontariamente un indizio sulla

Qui ed ora

OBBLIGATI AD UN PENSIERO COMPLESSO

L’attentato di Bruxelles pone il mondo, e l’Europa in particolare, di fronte ad una realtà che soprattutto i governi del nostro continente sembrano non voler accettare. Se da una parte

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi