CONTINUA L’EMERGENZA DEI MIGRANTI:POLEMICA PER LO SBARCO A MESSINA

Continuano gli sbarchi di migranti sulle nostre coste: infatti l’emergenza è scoppiata a Castel Umberto in provincia di Messina, dove un gruppo di una cinquantina di migranti è stato inviato dal prefetto di Messina in un ex hotel. Ciò ha scatenato le proteste di parte degli abitanti che hanno bloccato le vie d’accesso. Il sindaco Vincenzo Lionetto Civa ha bloccato l’allaccio alla corrente elettrica.

Sulla questione si è espresso anche il sindaco di Sinagra, Nino Musca che ha dichiarato :”Mi è stato comunicato l’arrivo di 25 persone. Altri 25 dovevano essere portati nel comune di Merì, ma è stato poi accertato che l’immobile scelto non aveva i requisiti di agibilità, quindi tutti e cinquanta sono venuti nel mio comune. L’ultimo certificato di agibilità utile che ho trovato riguardo l’hotel Canguro è del 2006 . Successivamente e recentemente dovrebbero essere stati dati pareri favorevoli per l’agibilità dalla Asp. Alla notizia dell’arrivo dei migranti, alcuni abitanti di Castell’Umberto hanno circondato la struttura, ma gli ospiti erano già dentro. Si sono chiusi gli accessi con le auto, ma, appunto, ormai le persone erano già state trasferite”.

Intanto l’Italia sta pensando di rilasciare 200.000 visti temporanei per consentire ai migranti che approdano sulle sue coste di circolare in Europa. Lo rivela il quotidiano oltre oceano: il Times, parlando di questo piano come “l’opzione nucleare” del governo italiano per dare una soluzione alla crisi dei migranti.

Previous Antica Cattedrale di Massa Lubrense: rassegna di spettacoli “Torre Turbolo suoni e scene 2017”
Next CAMPOLI:FEMMINICIDIO.COSA STA ACCADENDO?NON BISOGNA ARRENDERSI.

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

La domenica delle Palme e la simbologia dei giorni pasquali

Nessuna processione, niente ulivo da portare a casa quest’anno. Non si può andare a messa la domenica delle palme come non si potrà nel giorno di Pasqua. Non ci saranno tutte le

ultimissime

Coronavirus: aumentano i contagi, oggi sono +235

Nuovi focolai e un trend di crescita costante dei contagi, nonostante siano stati effettuati meno tamponi nelle ultime 24 ore. Sotto i riflettori ora non ci sono più solo la

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi