Convegno “Magistratura di Sorveglianza: l’alternativa al Carcere è possibile”,organizzato dal garante dei detenuti.

Venerdì 1 Marzo, a partire dalle ore 9.30 presso il Consiglio Regionale della Campania, Centro Direzionale di Napoli Isola F13, si terrà il Convegno “Magistratura di Sorveglianza: l’alternativa al carcere è possibile” organizzato dal Garante Campano delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, Samuele Ciambriello.
Il ruolo della Magistratura di Sorveglianza, oltre che alle questioni relative ai diritti dei detenuti durante l’esecuzione della pena, è esteso anche alla concessione e alla gestione delle pene alternative alla detenzione, sia per la parte finale della pena sia prima dell’inizio della sua esecuzione.
All’evento, presieduto dal Garante, interverranno Rosa D’Amelio, Presidente del Consiglio Regionale della Campania; Monsignor Pasquale Cascio, Vescovo di Sant’Angelo dei Lombardi; Martone Giuseppe, Provveditore Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria; Maria Bove, Direttore dell’Ufficio Interdistrettuale di Esecuzione Penale Esterna per la Campania. Inoltre, parteciperanno alla Tavola Rotonda, Adriana Pangia, Presidente del Tribunale di Sorveglianza e Monica Amirante, Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Salerno. Saranno ulteriormente presenti rappresentanti di Associazioni, docenti universitari, avvocati , i cappellani delle carceri e detenuti in permesso.
Samuele Ciambriello, Garante Campano delle persone private della libertà personale, spiega le ragioni del Convegno “in una situazione di ripresa, crescente, rapida e non casuale di quel sovraffollamento che mortifica la dignità del mondo interno delle carceri, con il Convegno mettiamo in campo l’efficacia e la pur possibile sinergia con la Magistratura di Sorveglianza per l’implementazione di quelle misure alternative alla detenzione che, comunque, rappresenterebbero una strategia diversificata del contrasto alla criminalità. Riflettori puntati anche sul rapporto città e sicurezza e sulle prassi di inclusione sociale, per evitare la recidiva”.

Previous Gianluca Vialli: 'Il cancro? Non è stato facile ma sto bene'
Next Si è spento Mark Hollis, la star che ha ridefinito il rock negli anni ‘80

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Napoli. Presentazione del libro “Fiumi d’oro” di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso

“La prima e più grande responsabilità della forza delle mafie è della classe dirigente. Per fare affari in ambiti diversi dal mattone, dai terreni agricoli e dal commercio, questa organizzazione

ultimissime

Su JulieItalia appuntamento con Globuli Azzurri. Stasera a partire dalle 19:30

Sarri torna a vincere e trova qualche novità; Gabbiadini in crisi di identità. Che fare?; l’Empoli bestia nera del Napoli. Di questo e tanto altro si discuterà stasera, a partire

ultimissime

Napoli, donna violentata in Circumvesuviana, fermati i tre colpevoli. De Gregorio “ Vigliacchi, saranno puniti”.

È successo nella giornata di ieri, nella stazione della Circumvesuviana, precisamente alla fermata di San Giorgio a Cremano, la violenza subita da una donna 24enne ad opera di tre ragazzi

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi