COPA AMERICA DEL CENTENARIO : FLOP ARGENTINA ,IL CILE TRIONFA ANCORA. VIDAL E COMPAGNI VINCONO ANCORA AI RIGORI. MALEDIZIONE ARGENTINA E DELUSIONE PER MESSI CHE ANNUNCIA IL RITIRO DALLA NAZIONALE

Ad alzare al cielo la Copa America del Centenario, è stato ancora una volta il Cile che come l’anno scorso, è riuscito a spuntarla ai calci di rigore(4-2) contro la favoritissima Argentina di Leo Messi. E’ stata una gara ricca d’intensità e qualità. I rispettivi allenatori, Martino e Pizzi schierano lo stesso modulo, il 4-3-3: il tridente argentino si affida alla qualità di Di Maria, Higuain e Messi, mentre quello cileno punta tutto sulla velocità di Sanchez e Vargas, capocannoniere del torneo(6 reti) e sull’intensità a centrocampo dell’ex juventino Arturo Vidal. Dopo lo 0-0 maturato nei 120 minuti, dal dischetto sono fatali per gli argentini , gli errori del laziale Biglia e dello stesso Messi, che ha annunciato in un post partita infuocato, il ritiro dalla nazionale. Nessun trionfo per il bomber azzurro, Gonzalo Higuain, che uscito al 70’minuto per fare spazio a Sergio Aguero, non è riuscito a timbrare il cartellino nella finale, a differenza delle altre partite dove è stato il vero trascinatore dell’Albiceleste con 4 reti, non potendo così vendicare il rigore sbagliato della finale dello scorso anno; al di la’ dell’ errore marchiano nel corso della partita, a tu per tu con Bravo, che poteva cambiare radicalmente il corso della partita, la sua Copa America è da considerarsi positiva. Non c’è liberazione dalla maledizione per gli argentini mentre, i cileni festeggiano per il secondo anno di fila: è  cambiato il Ct, da Sampaoli a Pizzi , ma il risultato non cambia. La Roja di Arturo Vidal e Alexis Sanchez , simboli di questa nazionale, domina la scena, dopo esser partita con una sconfitta nella gara d’esordio proprio contro l’Argentina, e dopo aver rilanciato le proprie ambizioni con il clamoroso 7-0 ai danni del Messico. Ma fa più rumore la sconfitta albiceleste: tre finali perse in tre anni (Mondiale 2014, Copa 2015, Copa 2016), che peseranno sulla carriera di Leo Messi che , nonostante i  trofei raggiunti con il Barcellona , non è riuscito a consolidare il dominio argentino , iniziato con Diego Armando Maradona.

IMG2

Previous OTTAVI EURO 2016, VERSO ITALIA-SPAGNA: CHI VINCE TROVA LA GERMANIA AI QUARTI
Next "OLIVER E ALTRI MIGRANTI", DA GUIDA APPUNTAMENTO A MERCOLEDI'

L'autore

Può piacerti anche

Sport

“UN GIORNO ALL’IMPROVVISO”, AL GAMBRINUS LA PRESENTAZIONE DEL VOLUME DEDICATO ALL’AMORE PER IL NAPOLI

160 pagine ricche di foto compongono un simbolo della gioia, dell’esuberanza, dell’allegria dei tifosi del Calcio Napoli, partenopei e non. Perché il ritornello “Un giorno all’improvviso m’innamorai di te, il cuore

Sport

32 ªGIORNATA DI SERIE A : IL NAPOLI OSPITA L’UDINESE . SFIDE ESTERNE PER JUVENTUS E LAZIO . BIG MATCH TRA INTER E MILAN .

La 32ª giornata di Serie A è ormai alle porte e moltissimi sono gli spunti che potrà offrire in chiave europea e per la lotta salvezza . S’inizia domani alle

Sport

Calcio Internazionale : Iniesta firma con il Vissel Kobe

“Questo per me è un giorno molto speciale, l’inizio di una sfida importante. La mia famiglia è entusiasta di venire in Giappone e siamo molto contenti. Ho ricevuto diverse offerte

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi