Costiera cilentana: arrivano gli inglesi! Educational tour di giornalisti e l’incontro con Zuchtriegels

E’ stata scelta la Campania con le sue bellezze, ma soprattutto è stato opzionato il Cilento – una meta meravigliosa e ancora tutta da scoprire per il Regno Unito – dall’ABTOI (Association of British Travel Organisers to Italy), che ogni anno tiene in Italia un summit in una location diversa del Belpaese.

“E’ infatti il Cilento, la destinazione dell’educational tour destinato a giornalisti e a tour operator che abbiamo organizzato insieme a Carolyn Spinks, presidentessa di ABTOI”, spiega Bianca Pierri Cecaro, Coordinatrice Provinciale Federalberghi, “per far conoscere agli abitanti del Regno Unito un piccolo paradiso poco noto, fruibile anche tutto l’anno per il suo clima mite, attraverso il lavoro di giornalisti delle testate  più accreditate, e i tour operator britannici a caccia di nuove mete da proporre”.

Da lunedì 24 a mercoledì 26 aprile Isabel Choat  (Editor The Guardian), insieme a Lisa Gerard Sharp, Kate Simon, Simone Kane, freelance di importanti testate quali The Times, The Telegraph, The Indipendent, National Geographic Magazine, Vogue e The Guardian, da Paestum partiranno alla scoperta del Cilento; saranno invece 40 i tour operator.

Il 26 aprile al Savoy incontreranno inoltre il direttore del Parco archeologico di Paestum,  Gabriel Zuchtriegel, il presidente del Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Tommaso Pellegrino, e l’assessore al Bilancio del Comune di Salerno, Roberto De Luca. Quest’ultimo farà anche da cicerone per la visita della città di Salerno. “L’associazione ABTOI (Association of British Travel Organisers to Italy), ha 70 membri che sono i più importanti tour operator nel Regno Unito che organizzano vacanze in Italia.  Lavoriamo a stretto contatto con l’Enit, che ci aiuta ad aumentare l’interesse del Regno Unito per l’Italia. Per i nostri membri organizziamo attività di pubbliche relazioni e marketing, formazione inerente al settore e molte altre opportunità di business”, ha precisato Carolyn Spinks. “Ci sono numerosi benefici nell’appartenere ad ABTOI e il momento più importante dell’anno è il Summit annuale in Italia. Scegliamo una destinazione che crediamo abbia un potenziale di sviluppo nel turismo e la provincia di Salerno, porta d’ingresso al Parco nazionale del Cilento, è un perfetto esempio. E’ l’occasione ideale per i tour operator del Regno Unito per sperimentare ciò che la zona ha da offrire, per incontrare gli agenti locali, nonché ricevere una formazione nel settore dei viaggi da parte di professionisti specializzati. Quest’anno abbiamo anche alcuni tra i migliori editori e giornalisti del Regno Unito, nonché un rappresentante di Meridiana”.

Il progetto di educational non avrebbe potuto essere realizzato senza il sostegno della Sicme Energy e Gas. L’amministratore delegato, Pierluigi Punzi, che da anni sponsorizza il comparto alberghiero, uno dei principali della sua clientela  business, è un convinto sostenitore di attività formative e di promozione di alto livello: “Gli albergatori sono tra i nostri clienti più importanti, dobbiamo essere i primi a sostenerli in questo percorso di crescita e di sviluppo territoriale. Ho avuto modo di constatare personalmente le bellezze del Cilento che, al pari di quelle della costa d’Amalfi, possono diventare una delle mete principali dell’incoming dal Regno Unito. Gli albergatori sono pronti ad accoglierli: d’altra parte Sorrento insegna: il turismo inglese, è un turismo di qualità”.

Previous La missione Gentiloni: prima l’incontro con Donald Trump e poi col canadese Trudeau!
Next I VITALIZI DEGLI EX CONSIGLIERI REGIONALI

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

PARIGI, PERCHÉ SUL CLIMA NON SI SCHERZA

Inizia oggi, 30 novembre, la XXI Conferenza delle Parti sul clima, che si concluderà l’11 dicembre e coinvolgerà i capi di stato di oltre 190 Paesi. Teatro delle trattative sarà

Officina delle idee

AVELLINO BOOK FAIR, IL PROGRAMMA DELLA II EDIZIONE

È finalmente disponibile il cartellone della Fiera del Libro AVELLINO BOOK FAIR organizzata da ABE (Arturo Bascetta Editore) dal 22 al 29 aprile 2015 al Circolo della Stampa. Tantissime le

Officina delle idee

IL MUSEO DI CAPUA : STORIA E TRADIZIONI

Il Museo Provinciale Campano di Capua, fondato dal Canonico Gabriele Iannelli nel 1870 ed inaugurato nel 1874 con un mirabile discorso dell’Abate Luigi Tosti è proprietà dell’Amministrazione Provinciale di Caserta.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi